fbpx

A Boeing un contratto per continuare le prove ambientali estreme per piattaforme di difesa critica

Boeing ha comunicato che dall’US Air Force è stato assegnato un contratto del valore massimo di 559 milioni di dollari in cinque anni per operare, mantenere ed eseguire prove nel Little Mountain Test Facility presso la base aeronautica di Hill, Utah.

Il sito all’avanguardia è progettato per testare la funzionalità dell’attuale e futura forza missilistica balistica intercontinentale degli Stati Uniti, dei programmi di modernizzazione nucleare e di altre capacità critiche di difesa e deterrenza negli ambienti più estremi.

Ted Kerzie, vicepresidente ad interim di Boeing Strategic Missile & Defense Systems, ha affermato che dai deterrenti strategici ad altri sistemi di difesa ed aerospaziali prioritari, è imperativo testare e verificare rigorosamente la loro capacità di svolgere le loro missioni, indipendentemente dalle circostanze; a tal scopo per eseguire le prove, Boeing impiega ingegneri di livello mondiale.

Boeing gestisce e mantiene la Little Mountain Test Facility e le operazioni del sito, inclusi gli effetti delle radiazioni, gli effetti elettromagnetici, gli urti e le vibrazioni ed altre prove ambientali, da 50 anni.

Dal 1974, Boeing ha condotto operazioni di prove e fornito supporto tecnico su piattaforme nucleari e non nucleari presso il sito per il Dipartimento della Difesa e il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti.

A tal fine Boeing continua a migliorare le capacità e le capacità del Little Mountain Test Facility a supporto dell’Air Force Nuclear Weapons Center, garantendo che le capacità e le strutture di prove soddisfino i requisiti di sostentamento, modernizzazione e missione.

Fonte e foto @Boeing

Latest from Blog

Ultime notizie