fbpx

A bordo di Nave Italia, il brigantino dei record della Marina Militare

E’ stata presentata ufficialmente a bordo di Nave Italia, ormeggiata presso l’Arsenale della Spezia, la Campagna 2022 che vedrà il brigantino battente bandiera della Marina Militare percorrere oltre 5.740 chilometri e toccando 12 porti per una missione speciale.

L’unità, un brigantino goletta di 61 metri con oltre 1.500 metri quadrati di velatura, è iscritta nei ruoli del naviglio militare italiano ed è gestito in compartecipazione tra la Marina Militare e lo Yacht Club Italiano riuniti nella “Fondazione Tender to Nave Italia”.

Lo scopo dell’attività a bordo è infatti lavorare insieme alla persone più fragili per abbattere le barriere, dare forza al gruppo e mandare un segnale di inclusione e collaborazione.

Nave Italia ha ospitato nel corso nei suoi già 15 anni di servizio un corposo numero di ragazzi di tutte le età che, coadiuvati dal personale della Marina Militare, potranno toccare con mano le attività marinaresche e le sfide che si svolgono a bordo di una nave a vela.

L’equipaggio formato da 3 ufficiali, 7 sottoufficiali e 11 tra sottocapi e comuni vive a stretto contatto con i partecipanti facilitando l’instaurazione di rapporti umani e creando un “unico grande equipaggio”.

La nave è dotata di due alberi principali più bompresso che permettono di dispiegare le 14 vele in materiale sintetico di cui è dotata l’unità risultando la nave più grande al mondo nella categoria dei brigantini attualmente in servizio attivo di navigazione.

Nella giornata del 26 marzo dopo la conferenza stampa di presentazione della Campagna 2022 è stato possibile avere una dimostrazione dell’attività di Nave Italia grazie al supporto della Fondazione Tender to Nave Italia, alla disponibilità del Comandante Capitano di Fregata Antonio Loggia e della Marina Militare.

Il Capitano di Fregata Antonio Loggia ha sottolineato la particolarità del tipo di attività che viene svolta a bordo che non solo permette ai ragazzi di “ricevere” ma anche agli stessi membri dell’equipaggio di imparare continuamente.

Non è la prima volta che è stato possibile poter vedere dal vivo l’attività di Nave Italia; di seguito non solo le foto dell’evento di sabato ma anche alcuni scatti di giugno 2021 quando il brigantino è salpato da La Spezia per il primo dei progetti educativi previsti per il 2021.

Nave Italia ormeggiata in Arsenale
Nave Italia e Nave Galatea a destra
La FREMM Antonio Marcehlia (F597) vista attraverso un oblò di Nave Italia
L’importante strumento di navigazione di bordo, la bussola
Nave Italia
Tra le attività proposte a bordo anche la manovra alle vele
Attività di bordo (giugno 2021)
Attività di bordo (giugno 2021)
Nave Italia in navigazione
Plancia di comando di Nave Italia
Nave Italia vista dalla MDN 111
Nave Italia vista dall’Isola del Tino
Nave Italia vista dall’Isola del Tino
Gli sponsor che permettono a Nave Italia di poter continuare la sua importante missione
Nave Italia in lontananza
Nave Italia e l’Isola del Tino

Per approfondire l’attività e sostenere i programmi della Fondazione si rimanda al sito istituzionale: www.naveitalia.org

Un sincero ringraziamento all’equipaggio di Nave Italia ed alla Marina Militare.

Immagini: Ares Osservatorio Difesa

Articolo precedente

La Grecia formalizza l’acquisto di tre fregate FDI

Prossimo articolo

Il Canada sceglie l’F-35A, 88 velivoli previsti

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie