fbpx

A Malta la cerimonia di consegna del OPV P71 costruito dal Cantiere Navale Vittoria

La bandiera della Repubblica di Malta sventola sull’Offshore Patrol Vessel P71 a sancire l’entrata in servizio della nuova ammiraglia delle Armed Forces of Malta realizzata da Cantiere Navale Vittoria.

Il 22 marzo, nella base navale della AFM in Floriana, La Valletta, si è svolta, alla presenza del Ministro dell’Interno, della Sicurezza, delle Riforme e dell’Uguaglianza della Repubblica di Malta, Byron Camilleri, del Ministro dell’Economia, dei Fondi Europei e del Territorio della Repubblica di Malta, Silvio Schembri, del Segretario Parlamentare per i Fondi Europei, Chris Bonett, del Capo delle Forze Armate maltesi, il Brigadiere Clinton O’Neill, dell’Ambasciatore Italiano a La Valletta, Fabrizio Romano, e del board member del CdA di Cantiere Navale Vittoria, Luigi Duò, la cerimonia ufficiale di consegna del pattugliatore, a Malta già da alcuni mesi.

L’unità, lunga 75 metri, realizzata nello stabilimento di Adria, sarà impiegata in operazioni di sorveglianza costiera, pattugliamento prolungato in alto mare e operazioni Search and Rescue.

Luigi Duò, componente del CDA del Cantiere Navale Vittoria durante la cerimonia ha ringraziato le istituzioni presenti e i rappresentanti delle AFM per la collaborazione e la fiducia sottolineando che: “L’imbarcazione da oggi in dotazione alle Forze Armate maltesi, per qualità progettuali, caratteristiche tecniche e dotazioni, potrà rappresentare un punto di riferimento a livello internazionale per le unità della stessa tipologia. Onorati del rapporto di stima e collaborazione costruito negli anni e iniziato decenni fa con la consegna delle due unità Melita SAR, guardiamo al futuro con speranza, sicuri che l’unità P71, la nostra 890ª unità, sarà all’altezza di tutti i peculiari compiti per i quali è stata concepita e realizzata. Non ci resta che augurare agli uomini e alle donne delle forze armate buon mare”.

L’OPV P71, è frutto della commessa, dal valore complessivo di oltre 50 milioni di euro, ottenuta attraverso la partecipazione ad una preselezione prima e ad una gara pubblica internazionale poi facente capo al Ministero della Difesa dell’Isola e co-finanziata (per il 75%) dall’UE nell’ambito dell’Internal Security Fund (ISF) 2014-2020, il fondo istituito dall’Unione per l’attuazione della strategia di sicurezza interna, la cooperazione in materia di applicazione della legge e la gestione delle frontiere esterne dei Paesi Europei.

Fonte Cantiere Navale Vittoria

Foto @Cantiere Navale Vittoria/Justin Gatt

Articolo precedente

Veicoli leggeri tattici Enok AB con missili Spike per l’Esercito Ceco

Prossimo articolo

Una nuova coppia di fregate FREMM per la Marina Militare

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie