fbpx

A Roma si è svolta la 3a Commissione Congiunta Italia-Ucraina

Si è svolta oggi a palazzo Guidoni, sede di SEGREDIFESA, la 3a Commissione Congiunta Italia – Ucraina, rappresentate rispettivamente dal Segretario Generale della Difesa e Direttore Nazionale degli Armamenti, Generale di Corpo d’Armata Luciano Portolano, e dal Vice Ministro della Difesa e National Armaments Director ucraino, Mr. Volodymyr Havrylov.

L’incontro si è svolto a pochi mesi di distanza dalla visita di Mr. Havrylov in Italia nel dicembre scorso, finalizzata a incrementare la cooperazione tecnica e militare.

Nel suo intervento, il Generale Portolano, dopo aver presentato il saluto del Ministro della Difesa Guido Crosetto, ha auspicato che l’occasione possa costituire un forum privilegiato per facilitare il contributo italiano alla risoluzione della crisi e possa portare ad approfondire la conoscenza delle esigenze ucraine per avviare un processo di cooperazione costruttivo e reciprocamente soddisfacente.

Mr Havrylov ha ringraziato Gen. Portolano e tutta l’Italia, evidenziando che quello italiano è un supporto che fa la differenza poiché permette di salvare delle vite e consente l’utilizzo di infrastrutture di vitale importanza per il suo paese. Ha poi manifestato un forte apprezzamento nei confronti delle eccellenze dell’industria italiana del settore aerospazio, difesa e sicurezza, riconosciute in tutto il mondo.

La cooperazione nel settore della Difesa tra il Ministero della Difesa italiano e quello ucraino è disciplinata dall’Accordo intergovernativo sulla cooperazione nel campo della difesa, firmato a Roma il 17 marzo 1999 e dall’Accordo intergovernativo sulla cooperazione tecnica e militare, firmato a Kiev il 24 luglio 2007.

Fonte e foto@Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti

Articolo precedente

Accordo tra Ministero della Difesa ed ITA Airways per una convenzione dedicata al personale militare e civile

Prossimo articolo

Rheinmetall fornisce all’Ucraina sistemi di ricognizione automatizzati

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie