fbpx

A Tallinn inaugurato il nuovo edificio del NATO Cooperative Cyber Defence Centre of Excellence

In Estonia a Tallinn lo scorso 15 marzo è stato inaugurato il nuovo edificio del più grande centro di eccellenza della NATO, il NATO Cooperative Cyber Defence Centre of Excellence (NATO CCDCOE), che crea moderne opportunità per il lavoro quotidiano degli esperti informatici degli Stati membri della NATO e dei Paesi partner. La costruzione del edificio in questione è stata commissionata dal National Defense Investment Center (RKIK) del Ministero della Difesa Nazionale Estone.

Kusti Salm, Cancelliere del Ministero della Difesa, ha dichiarato che, oltre alla dimensione cinetica, la guerra di aggressione della Russia in Ucraina ha assunto anche una dimensione cibernetica, motivo per cui i Paesi Alleati e partner comprendono sempre più il potere della condivisione della conoscenza.

Il Centro di cooperazione per la difesa informatica della NATO (NATO CCDCOE) a Tallinn, fondato nel 2008, è diventato il più grande centro di eccellenza della NATO ed offre alla NATO ed ai suoi membri le competenze più aggiornate e moderne sugli sviluppi nel settore informatico. 

Ad oggi hanno aderito al centro tutti i 32 Stati membri della NATO e 7 Paesi non NATO. L’Estonia, in quanto Paese ospitante il Centro, sta attualmente sostenendo attivamente l’adesione di altri tre Paesi; Albania, Macedonia del Nord ed Australia.

Gli sviluppi più importanti degli ultimi anni sono stati l’adesione al centro dell’Ucraina, del Giappone e della Corea. Di conseguenza, la prospettiva globale unica del CCDCOE della NATO sulle operazioni e capacità informatiche di quasi tutti i Paesi ostili è stata migliorata.

Il Dottor Mart Noorma ha dichiarato che le crescenti tensioni geopolitiche e la più ampia disponibilità di nuove tecnologie hanno reso gli attacchi informatici molto più complessi e anche significativamente più mirati. Di conseguenza, una stretta cooperazione tra gli Alleati e partner della NATO è estremamente importante.

Tra i progetti più importanti del centro figurano l’esercitazione di difesa informatica reale più grande e complessa del mondo  “Locked Shields”, una serie di “Manuale di Tallinn” sul diritto internazionale applicabile alle guerre ed alle operazioni informatiche, la conferenza CyCon, che porta i massimi esperti informatici del mondo a Tallinn ogni primavera ed una conferenza tecnica incentrata sulle attività offensive dell’esercizio informatico “Spade Incrociate”.

L’edificio, progettato e costruito da OÜ Nordlin Ehitus, a tre piani dispone di uffici moderni, sale riunioni e una sala conferenze. L’immobile completo di arredi è costato 6,2 milioni di euro.

Ando Voogma, responsabile del portafoglio infrastrutture nord-est di RKIK, ha affermato che l’Estonia ha fattivamente contribuito ad aumentare la sicurezza informatica e la consapevolezza internazionale, costruendo un ambiente adatto e moderno per il centro di eccellenza della NATO ed ha sottolineato la collaborazione sia con il costruttore che con l’utente finale del centro, confermando il costante supporto del RKIK anche all’indispensabile manutenzione dell’edificio.

Fonte National Defense Investment Center (RKIK)

Foto @NATO Cooperative Cyber Defence Centre of Excellence (CCDCOE)

Articolo precedente

Francia e Moldavia stringono accordi di collaborazione militare

Prossimo articolo

Estonia e Spagna firmano un accordo di cooperazione sugli appalti della Difesa

Latest from Blog

Ultime notizie