fbpx

Accordo quadro tra Bundeswehr e Rheinmetall per la fornitura di munizioni calibro 155 mm

Rheinmetall ha comunicato di aver sottoscritto con la Bundeswehr un accordo quadro per la fornitura su larga scala di munizionamento calibro 155 mm.

La necessità di rifornire i depositi di munizioni delle forze armate derivante dalla guerra in Ucraina ha portato a Rheinmetall ingenti ordini di munizioni di artiglieria.

La Bundeswehr ha ora incaricato Rheinmetall di fornire un gran numero di munizioni da combattimento e da addestramento per le forze di artiglieria per un valore lordo di circa 1,3 miliardi di euro. Due contratti sono stati firmati a Coblenza presso l’Ufficio federale per le attrezzature, la tecnologia dell’informazione e l’uso della Bundeswehr (BAAINBw).

Ad esempio, Rheinmetall ha ricevuto un nuovo contratto quadro per la consegna di munizioni di artiglieria da 155 mm ed un contratto quadro esistente è stato ampliato. In totale, è prevista la consegna di diverse centinaia di migliaia di proiettili, nonché micce e moduli propellenti di diverso tipo. Il nuovo accordo quadro è valido fino al 2029 ed ha un potenziale volume di ordini lordi di circa 1,2 miliardi di euro.

Inoltre, la Bundeswehr ha ampliato il contratto quadro esistente per i proiettili di artiglieria DM121. Ciò comporta, oltre al suddetto accordo quadro, un volume di ordini di circa 137 milioni di euro lordi. L’accordo quadro esistente passa così da 109 milioni di euro ad un totale lordo di 246 milioni di euro.

Il proiettile ad alto esplosivo DM 121 con proprietà insensibili è utilizzato anche per l’addestramento e la pratica.

I primi ordini del suddetto accordo quadro per munizioni da combattimento e da esercitazione sono già stati emessi non appena il contratto è stato firmato. La consegna di questi proiettili per un valore lordo di 127 milioni di euro avverrà nel prossimo futuro.

Rheinmetall è stato un partner affidabile per l’artiglieria fin dall’inizio dei suoi 125 anni di storia. Il processo di pressatura e trafilatura per tubi senza saldatura inventato dal fondatore dell’azienda Heinrich Ehrhardt è ancora utilizzato oggi nella produzione di pistole moderne. 

Nel settore delle munizioni, Rheinmetall offre una famiglia di munizioni che comprende il proiettile ad alto potenziale esplosivo DM121, il proiettile fumogeno DM125 e le munizioni a miccia di ricerca DM702 SMArt (uno sviluppo con Diehl Defence), nonché il proiettile di esercitazione RH68 e il proiettile a gittata ottimizzata Proiettili fumogeni RH1901 e RH1902. 

Il portafoglio di prodotti comprende anche la versatile famiglia di munizioni per artiglieria Assegai da 155 mm di Rheinmetall Denel Munition. Include munizioni insensibili (IM), proiettili esplosivi convenzionali (ad alto potenziale esplosivo/HE) nonché fumogeni, razzi, Flare infrarosso ed altri proiettili. La famiglia Assegai prevede la stessa capacità nelle rispettive configurazioni Boat Tail (BT) e Base Bleed (BB). Ciò garantisce che l’intera gamma di munizioni possa essere utilizzata sull’intera portata operativa di circa 40 chilometri. Con l’accordo quadro, la collaudata famiglia di munizioni Assegai sarà introdotta nella Bundeswehr.

I recenti ordini sottolineano ancora una volta la posizione tecnologica leader di Rheinmetall nello sviluppo e nella produzione di munizioni in Europa. Gli accordi quadro contribuiscono alla fornitura sicura di munizioni alle forze armate tedesche e ad altre forze della NATO, facilitando la pianificazione dei processi di produzione e sfruttando in modo ottimale le capacità. 

In considerazione del fatto che la produzione dei vari tipi di munizioni è garantita per tutta la durata del contratto e la conseguente disponibilità a breve termine, gli accordi quadro offrono anche altri vantaggi logistici agli utilizzatori di 155 mm. Per Rheinmetall, la continuazione contrattuale garantisce un utilizzo della capacità di base della produzione di munizioni per i prossimi anni.

Fonte e foto @Rheinmetall AG

Articolo precedente

Manutenzione ed attività di riparazione per i motori F135 del F-35

Prossimo articolo

Consegnata la nave da supporto logistico Jacques Chevallier alla Marine Nationale

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie