giovedì, Dicembre 1, 2022

Affonda un guardacoste della Guardia di Finanza

Dinanzi la costa calabra di Capo Bruzzano si è registrato un grave evento, per fortuna senza conseguenze per l’equipaggio, che ha visto affondare un guardacoste della Guardia di Finanza, il G94 “Cappelletti” dopo ore di un rogo inarrestabile.

Secondo le prime ricostruzioni, l’incendio incontrollabile si sarebbe sviluppato in sala macchine e rapidamente si sarebbe esteso all’intera nave.

I nove uomini di equipaggio hanno abbandonato la nave con le dotazioni di salvataggio presenti a bordo dello stesso guardacoste, prima di essere recuperati da una motovedetta della Capitaneria di Porto di Roccella Jonica.

Il G94 “Cappelletti” era salpato da Crotone ed era impegnato in servizio di pattugliamento notturno. Le fiamme sono scoppiate attorno le 7,30 del mattino e sono divenute inarrestabili, costringendo, come detto, l’equipaggio ad abbandonare la nave.

Sull’area del disastro, otre la motovedetta della Capitaneria di Porto, sono intervenute anche unità specializzate dei Vigili del fuoco e mezzi anti inquinamento.

Il G94 “Cappelletti”, unità di 27 metri di lunghezza, guardacoste classe Corrubia II Serie, con dislocamento di circa 95 tonnellate, apparteneva alla Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Crotone.

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI