fbpx

Aggiornamento del software per gli RQ-4D Phoenix AGS della NATO

Lo scorso 17 settembre 2022, il personale della NATO Alliance Ground Surveillance Force (NAGSF) ha fatto atterrare uno dei suoi nominativi di aeromobili a pilotaggio remoto RQ-4D (NATO14) presso la base aerea di Sigonella, in Italia.

Il velivolo NATO Intelligence, Surveillance and Reconnaissance (ISR) ha ricevuto un aggiornamento tecnico – il cosiddetto aggiornamento del software Maritime Mode – ed è stato sottoposto a test completi con il produttore Northrop Grumman negli Stati Uniti.

Il sensore aggiornato migliora notevolmente la capacità ISR della NATO consentendo una raccolta efficace nel dominio marittimo.

Verso mezzogiorno del 17 settembre, l’RQ-4D è atterrato a Sigonella dopo un volo di quasi 21 ore dalla base dell’aeronautica militare di Edwards negli Stati Uniti. 

L’aereo era presso il produttore (Northrop Grumman) per un aggiornamento, per essere dotato della modalità marittima, che migliora la capacità del NAGSF di rilevare e tracciare le navi che si muovono sulla superficie dell’acqua ed identificare obiettivi non cooperativi utilizzando il radar ad apertura sintetica inversa marittima o MISAR. Questo aggiornamento tecnico aggiunge una funzionalità migliorata all’RQ-4D, che offre all’Alleanza e a tutti i suoi membri una maggiore capacità di raccogliere prodotti ISR.

Dopo essere tornati alla base operativa principale del NAGSF all’interno della base dell’Aeronautica Militare Italiana a Sigonella, in Italia, i tecnici stanno ora reintegrando l’aereo nel programma operativo della Forza. Molto presto, gli altri quattro RQ-4D riceveranno a loro volta lo stesso aggiornamento direttamente presso la base operativa principale del NAGSF.

Il NAGSF ha attualmente una capacità operativa iniziale. Operando dalle strutture temporanee di Sigonella, la Forza effettua voli di raccolta ISR per l’Alleanza dal 2020; il suo contributo alle indicazioni e avvertenze è in costante aumento; la Forza è anche una scuola per la comunità ISR che lavora per trasformare gli studenti in esperti ISR ​​formati e qualificati per migliorare sia il NAGSF che l’efficacia ISR delle loro nazioni d’origine.

Il core AGS presenta una combinazione di segmenti di supporto terrestre, aereo e di missione che forniscono una sorveglianza terrestre e marittima ad ampia area quasi in tempo reale e persistente in tutte le condizioni atmosferiche durante il giorno e la notte. Incorpora anche tecnologie di sensori avanzate.

Fonte NATO Alliance Ground Surveillance Force Public Affairs Office

Foto NAGSF/Christian Träge

Articolo precedente

Gli Stati Uniti hanno revocato l’embargo dei sistemi d’arma a Cipro per il 2023

Prossimo articolo

Leonardo and Engineering together to accelerate the country’s digital transition

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie