Airbus A330 MRTT certificato al rifornimento automatico

0
86

L’Airbus A330 MRTT è diventato il primo aerorifornitore al mondo ad essere certificato per le operazioni di rifornimento automatico aria-aria (A3R) dopo una campagna di prove in collaborazione con la Republic of Singapore Air Force (RSAF) .

Certificata dall’Istituto nazionale spagnolo per la tecnologia aerospaziale (INTA), questa capacità fa parte del nuovo SMART MRTT sviluppato da Airbus. Il sistema A3R non richiede apparecchiature aggiuntive sull’aeromobile ricevitore ed è destinato a ridurre il carico di lavoro dell’operatore di rifornimento aereo (ARO), migliorare la sicurezza e ottimizzare la velocità di trasferimento del rifornimento aria-aria (AAR) in condizioni operative per consentire la superiorità aerea.

“La certificazione della capacità dell’A3R è il risultato di un viaggio di successo iniziato nel 2018 con il primo contatto automatizzato al mondo con un sistema a braccio in un’operazione congiunta con la Royal Australian Air Force (RAAF). Da allora, abbiamo ottenuto più “primati mondiali” aeronautici grazie al supporto dei nostri clienti, in particolare con la partecipazione chiave del nostro partner RSAF, un cliente di lancio e il primo operatore a beneficiare di questa capacità rivoluzionaria. L’A330 MRTT continua ad aumentare il suo vantaggio tecnologico con capacità di rifornimento di carburante superiori”, ha affermato Jean-Brice Dumont, Head of Military Air Systems presso Airbus Defence and Space.

Attraverso la collaborazione tra Airbus e RSAF per lo sviluppo dello SMART MRTT, un RSAF A330 MRTT ha preso parte allo sviluppo, alla campagna di test di volo e alla certificazione dell’A3R. Inoltre, sono state sviluppate capacità di manutenzione avanzate, che consentono una più rapida risoluzione delle attività a terra, fornendo al contempo i mezzi per massimizzare l’uso efficiente dei pezzi di ricambio.

La strada per l’evoluzione dell’A330 MRTT non si ferma qui. Airbus, attraverso la sua controllata Airbus UpNext, ha lanciato Auto’Mate, un dimostratore che svilupperà, adatterà, maturerà, integrerà e valuterà le tecnologie che consentiranno le operazioni di rifornimento aria-aria di asset autonomi (A4R) e volo di formazione autonoma (AF2). Auto’Mate si concentrerà sull’automazione dei compiti del velivolo ricevitore, che richiede una serie di nuove tecnologie che sono i pilastri del dimostratore UpNext Auto’Mate.

Questi aggiornamenti saranno testati in volo nel corso del 2023 con una dimostrazione end-to-end finale a metà del 2024, utilizzando in entrambi i casi un A310 come banco di prova per il rifornimento di cisterne e DT-25 Target Drones come velivolo ricevitore. L’insieme di tecnologie sviluppate nel dimostratore Airbus Auto’Mate consentirà un dirompente passo avanti nel livello di autonomia delle attuali operazioni di rifornimento aria-aria (AAR), per ridurre l’affaticamento dell’equipaggio e i costi di addestramento, migliorare la sicurezza e l’efficienza e fare da pioniere Operazioni di rifornimento aria-aria senza pilota (comprese le operazioni AAR senza pilota o senza pilota), una capacità molto richiesta per scenari di difesa futuri. Auto´Mate è il primo dimostratore UpNext lanciato, sviluppato e concluso in Spagna.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui