fbpx

Airbus fornirà servizi satellitari di sorveglianza marittima alla Royal Navy

La Royal Navy ha assegnato ad Airbus un’estensione del contratto di 12 mesi per la fornitura continua di servizi di sorveglianza marittima via satellite per il Joint Maritime Security Centre (JMSC).

Il contratto segue il completamento con successo di una fase di prova del concetto e garantirà il monitoraggio continuo delle aree di interesse nelle acque del Regno Unito e, in definitiva, proteggerà i confini del Regno Unito da attività sospette delle navi. Utilizzando l’imaging ottico e radar nonché i dati AIS (Automatic Identification System), Airbus fornirà rapporti sulle navi all’interno della Zona Economica Esclusiva (ZEE) del Regno Unito, nonché informazioni che aiuteranno nella prevenzione di potenziali attività illegali.

JMSC, che è il centro di eccellenza del Governo Britannico per la sicurezza marittima, richiedeva una serie di servizi che fornissero informazioni per aumentare le proprie attività di sorveglianza. In base all’accordo, JMSC beneficerà di un’ampia gamma di capacità di sorveglianza e analisi di Airbus.

Il contratto include i Vessel Detection Reports, utilizzando l’analisi dei dati SAR, consegnati in modalità di emergenza per compiti satellitari urgenti necessari per monitorare navi sospette di interesse in tutto il mondo, o due volte al giorno per l’identificazione generale della nave e la classificazione di navi in ​​aree di interesse chiave. Inoltre, il servizio di monitoraggio dei siti di difesa, impiegando algoritmi automatizzati applicati alle immagini ottiche, per il rilevamento, il riconoscimento e l’identificazione delle navi, dettaglierà l’evoluzione dell’attività portuale e genererà avvisi ogni volta che si verifica un’attività anomala.

I servizi di sorveglianza di Airbus forniranno a JMSC una maggiore comprensione delle varie attività nelle acque del Regno Unito, in particolare con particolare attenzione alle navi potenzialmente non collaborative, contribuendo ad affrontare meglio le sfide alla sicurezza e consentendo il rapido dispiegamento delle risorse per l’intercettazione. 

Fonte ed immagine Airbus

Articolo precedente

Primo volo per il secondo Global Hawk giapponese

Prossimo articolo

Austal consegna all’US Navy la 14^ LCS classe Independence

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie