Airbus ha assegnato all’ESA un contratto satellitare per il monitoraggio della terra FORUM

0
127

Airbus si è aggiudicata un contratto da 160 milioni di euro per il satellite FORUM dell’Agenzia spaziale europea (ESA) per misurare il calore emesso dalla Terra nello spazio. FORUM, abbreviazione di Far-infrared Outgoing Radiation Understanding and Monitoring, sarà il primo satellite a osservare la Terra nella parte dello spettro del lontano infrarosso, fornendo misurazioni uniche dell’energia in uscita dalla Terra per aiutare a migliorare la comprensione del sistema climatico. 

Le misurazioni dello spettrometro di FORUM consentiranno agli scienziati di compilare una vista ad alta risoluzione dell’effetto serra della Terra e delle proprietà delle nubi di ghiaccio e del vapore acqueo nell’atmosfera. Airbus è la missione principale con OHB che fornisce lo strumento.

Jean-Marc Nasr, capo di Airbus Space Systems, ha dichiarato: “Questa missione di osservazione della Terra per misurare per la prima volta la radiazione infrarossa dalla Terra fornirà a scienziati e climatologi i dati di cui hanno bisogno per migliorare le loro previsioni sul riscaldamento globale.

“Si basa sull’eredità di Airbus nella progettazione e produzione di piccole missioni di osservazione della Terra a basso costo, tra cui Sentinel-5P, ed è la sesta missione Earth Explorer di Airbus per l’Agenzia spaziale europea”.

Il ministro della Scienza George Freeman ha dichiarato: “Questa nuova importante missione per migliorare ulteriormente l’accuratezza delle previsioni climatiche e vedere il nostro pianeta con occhi nuovi è un’altra dimostrazione dell’esperienza tecnologica spaziale del Regno Unito. Gli scienziati dell’Imperial College London hanno fornito un supporto chiave all’ESA nella definizione degli obiettivi scientifici del FORUM e il satellite sarà costruito da Airbus a Stevenage. Si tratta di un contratto industriale significativo che dimostra i punti di forza del Regno Unito nella tecnologia di osservazione della Terra e nella produzione di satelliti, nonché la nostra leadership globale nella lotta ai cambiamenti climatici”.

Simonetta Cheli, Direttore dei programmi di osservazione della Terra dell’ESA, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di aggiudicare il contratto industriale ad Airbus nel Regno Unito come Prime Contractor per FORUM, con OHB in Germania responsabile dello strumento. FORUM si aggiunge alla nostra famiglia di missioni Earth Explorer di grande successo e, acquisendo nuove informazioni, porterà grandi benefici alla scienza del clima”.

Airbus a Stevenage guiderà lo sviluppo del satellite, con Airbus in Germania responsabile della catena di rilevamento del segnale strumentale e Airbus in Francia che fornirà supporto per i prodotti della piattaforma.

L’utilizzo di una tecnologia collaudata in orbita ridurrà considerevolmente i rischi ei costi del programma. L’avionica per la missione è stata sviluppata, convalidata e trasportata insieme in missioni precedenti, il che consentirà risparmi nelle attività di verifica, sviluppo software e procedure operative.

Lo strumento principale su FORUM sarà uno spettrometro a trasformata di Fourier operante nel lontano infrarosso. La radiazione a onde corte in arrivo dal Sole viene assorbita sulla superficie terrestre e riemessa nello spazio, attraverso l’atmosfera, a lunghezze d’onda infrarosse più lunghe. FORUM misurerà la firma di questa radiazione in uscita, da cui sarà possibile derivare una comprensione cruciale del vapore acqueo, delle nuvole di ghiaccio, della neve e del ghiaccio in superficie, dell’anidride carbonica e di altre caratteristiche dei gas serra. Il satellite sarà inoltre dotato di una termocamera per la convalida del campione terrestre.

Il satellite FORUM volerà in una formazione sciolta davanti al satellite MetOp-SG A1 per osservazioni sinergiche utilizzando l’interferometro del suono atmosferico a infrarossi di MetOp-SG A1. L’uso dei dati di MetOp a lunghezze d’onda infrarosse più corte completerà e migliorerà ulteriormente la scienza di FORUM.

Gli appalti da piccole e medie imprese (PMI) saranno un elemento chiave della missione FORUM per migliorare ulteriormente la catena di approvvigionamento spaziale negli Stati membri dell’ESA. Il satellite FORUM da 883 kg sarà in orbita polare a un’altitudine di 830 km ed è programmato per il lancio su un lanciatore Vega-C da Kourou, nella Guyana francese, nel 2027. FORUM sarà la nona missione Earth Explorer del programma Future EO dell’ESA.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui