mercoledì, Febbraio 1, 2023

Airbus ha prodotto il suo 2.000° drone bersaglio

Per più di 20 anni, gli operatori delle difese antiaeree di tutto il mondo si sono addestrati con i droni bersaglio di Airbus Defence and Space, assicurando che le difese aeree dei loro Paesi funzionino quando necessario. Target Systems & Services di Airbus ha ora prodotto il suo 2.000° drone a Friedrichshafen.  

Il sistema aereo senza pilota con il numero di serie 2.000, un Do-DT45, sarà utilizzato in un’esercitazione militare presso il campo di addestramento del partner Airbus Andøya Space Defense in Norvegia. Lì, sarà lanciato da un team Airbus tramite rampa, accelerando fino a 440 nodi (814 km/h) e salendo a 25.000 piedi (7.620 metri) a seconda dei requisiti.

In aria, il Do-DT45 può quindi simulare una serie di minacce come: aerei da combattimento, droni o missili da crociera, che i clienti possono affrontare anche con esercitazioni a fuoco. L’operazione non presenta alcun rischio: il sito di addestramento di Andøya Space Defence è un’area riservata; i resti del drone bersaglio sono smaltiti correttamente.  

L’attuale instabile situazione mondiale dimostra che una difesa aerea funzionante è più importante che mai“, ha dichiarato Frank Härtel, Head of Target Systems & Services presso Airbus Defence and Space a Friedrichshafen. “A questo proposito, diamo il nostro contributo per un mondo più sicuro con la più profonda convinzione: con i nostri droni e servizi di bersagli aerei, gli Air Defenders possono prepararsi in caso di minacce e salvare vite“.

Airbus Defence and Space Target Systems & Services – Il portafoglio 

Oltre al Do-DT45, il portafoglio di soluzioni Target Systems & Services include anche il Do-DT55 (simula missili anti-radar), HT05 (simula elicotteri da combattimento) e Do-DT25 (simula jet da combattimento, droni e missili da crociera). I clienti sono le Forze Armate di tutto il mondo che utilizzano il display dell’obiettivo di volo come servizio completo. Il team Target Systems & Services porta materiale e personale sul sito, installa lanciatori e stazioni di controllo a terra e prepara i droni per il decollo. I voli sono pianificati ed eseguiti in base alle richieste del cliente. 

I droni Do-DT non sono usati solo come droni bersaglio. Dotati di sensori e collegamenti dati, possono anche essere utilizzati per testare l’interazione di velivoli senza pilota e con equipaggio per il Future Combat Air System (FCAS) o tecnologie per il rifornimento in volo autonomo. 

Fonte e foto Airbus Defence and Space

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI