venerdì, Luglio 30, 2021

Airbus protesta contro l’assegnazione del contratto per gli elicotteri della Navy a Leonardo, i passaggi del GAO

-

TH-119_Gallery_CI-16-0097-01_v3_1920x1080.jpg

Il 3 febbraio 2020, a distanza di venti giorni dall’aggiudicazione del contratto da parte di Leonardo, Airbus ha inviato una protesta scritta al GAO (Government Accountability Office) in merito al programma di fornitura di 32 elicotteri da addestramento.

La proposta di Leonardo, basata sull’AW119, era risultata appunto la migliore scalzando Airbus, che aveva proposto l’H-135, e il 407GXi della Bell. Il valore complessivo del contratto è stimato in 176,47 milioni di dollari.

Airbus ha quindi chiesto che la decisione della United States Navy venga rivista alla luce di alcuni aspetti tecnici che secondo il gruppo franco-tedesco non sarebbero stati tenuti abbastanza in considerazione.

Mentre rispettiamo la decisione della Navy di scegliere il prodotto che meglio risponde alle proprie esigenze, noi crediamo che certi aspetti tecnici della nostra proposta non siano stati valutati accuratamente. Siamo confidenti che quando queste incomprensioni tecniche saranno chiarificate, la Navy sarà sicura del fatto che l’H135 non è solo il migliore per i contribuenti ma anche il più adatto alla missione.

Airbus

Airbus non ha risposto su quali siano “aspetti tecnici” che non sono stati “valutati accuratamente”.

Leonardo crede che la US Navy ha eseguito un processo d’appalto completo e competitivo per il suo programma d’elicotteri TH-73, scegliendo il TH-119 di Leonardo

Leonardo

Come lavorerà il GAO

Entro il 4 marzo il GAO invierà il proprio fascicolo ad Airbus, che è l’accusatore, contenente le proprie considerazioni. Entro dieci giorni, il 13 marzo, Airbus potrà inviare le proprie considerazioni. Nel caso in cui non dovesse inviare nulla il GAO chiude ufficialmente la questione. Altrimenti a partire dal 14 marzo il GAO ha 100 giorni per arrivare ad una decisione.

Nell’anno fiscale 2019 sono giunte circa 2.200 proteste riguardanti appalti, solo 77 di queste (il 3,5%) sono state accettate dal GAO

Gli altri attori

La Bell ha rilasciato un comunicato dove afferma che non intende presentare ricorso contro l’assegnazione del contratto a Leonardo.

L’US Naval Air System Command, che ha preso la decisione per l’appalto, non ha commentato la faccenda.

Dei tre contendenti l’H125 è l’unico bimotore mentre il TH-119 di Leonardo è uno dei pochi elicotteri monomotore ad essere certificato per il volo IFR.

Questo primo contratto di 32 TH-119 è solo una piccola parte delle esigenze della Navy. Dovendo sostituire gli elicotteri di addestramento di Navy, Marine Corps e Coast Guard la cifra potrebbe raggiungere le 130 macchine in totale.

Fonte: GAO Bid Protest Docket

Foto: Leonardo

Ultime notizie

Gli Alpini del 4° Reggimento paracadutisti "Ranger" hanno effettuato una campagna di lanci sull'Altopiano di Siusi davanti a centinaia...
Raytheon Intelligence & Space, un'azienda di Raytheon Technologies, si è aggiudicata un contratto del valore di 8,8 milioni di...
Il Ministero della Difesa del Regno Unito ha assegnato al consorzio incaricato del programma Tempest un contratto del valore...
Raytheon Missiles and Defense con sede a Tucson in Arizona, si è aggiudicata un contratto del valore di poco...

Da leggere

Nuova tecnologia di Thales per i Dassault Rafale francesi

La Direction Générale de l’Armement (DGA) ha ordinato a Thales...

Cambio al vertice della Guardia Costiera: all’Ammiraglio Pettorino succede l’Ammiraglio Carlone

Venerdì 23 luglio, nel piazzale interno del Comando Generale,...