Al via l’esercitazione Northern Viking 2022 in Islanda

0
116
U.S. Sailors and Marines joined multiple Allied Nations in kicking off U.S. Sixth Fleet’s Exercise Northern Viking 2022 (NV22) in Keflavik, Iceland, April 2, 2022. Participating NATO Allied Nations include France, Germany, Iceland, Norway, Portugal, the United Kingdom and the United States. The combined forces bring significant capabilities across the air, land and at-sea domains.

I marinai della Sesta Flotta statunitense si sono uniti ai colleghi delle marine do più nazioni alleate nel dare il via all’esercitazione Northern Viking 2022 (NV22) a Keflavik, Islanda, il 2 aprile 2022. Le nazioni alleate della NATO partecipanti includono Francia, Germania, Islanda, Norvegia, Portogallo, Regno Unito e gli Stati Uniti.

Le forze della Marina e del Corpo dei Marines degli Stati Uniti includono l’USS Kearsarge (LHD 3) Amphibious Ready Group / 22nd Marine Expeditionary Unit, P-8A Maritime Patrol Aircraft dalla base aerea di Keflavik, il rifornitore classe Henry J. Kaiser USNS Patuxent (T-AO -201), i marinai della Task Force 68 ed il sottomarino d’attacco classe Virginia USS John Warner (SSN 785).

“Il forte rapporto tra gli Stati Uniti e l’Islanda, in particolare nel settore marittimo, risale a più di 70 anni fa”, ha affermato il Vice Ammiraglio Gene Black, comandante della Sesta Flotta degli Stati Uniti. “Non vediamo l’ora di operare fianco a fianco con i nostri alleati islandesi, migliorando al contempo le relazioni professionali e il coordinamento generale con le nazioni alleate”.

NV22 rafforza l’interoperabilità e la prontezza delle forze tra Stati Uniti, Islanda e Nazioni alleate e consente l’esecuzione del comando e controllo multi-dominio delle forze congiunte e della coalizione nella difesa dell’Islanda e delle linee di comunicazione marittime tra Groenlandia-Islanda-Regno Unito. L’esercitazione include operazioni anfibie, capacità di spedizione e costruzione, ricerca e soccorso ed assistenza umanitaria con forze che dimostrano abilità negli eventi in più domini, climi e condizioni ambientali per migliorare l’intercambiabilità e l’interoperabilità.

“Siamo pronti a ospitare ancora una volta l’esercitazione Northern Viking con le nostre controparti americane qui in Islanda”, ha affermato Thórdís Kolbrún Reykfjörd Gylfadóttir, Ministro degli Affari Esteri islandese. “Godiamo di una relazione forte e duratura con gli Stati Uniti e non vediamo l’ora di una esercitazione di grande successo”.

La Sesta Flotta statunitense, con sede a Napoli, in Italia, conduce l’intero spettro di operazioni congiunte e navali, spesso di concerto con partner alleati e inter agenziali, al fine di promuovere gli interessi nazionali, la sicurezza e la stabilità degli Stati Uniti in tutta l’Europa e l’Africa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui