fbpx

Altre tre F-35I “Adir” consegnati ad Israele ed integrazione della JDAM GBU-31

L’Aeronautica Militare Israeliana ha ricevuto ed immesso in servizio altri tre F-35I “Adir”; tali velivoli provenienti dagli Stati Uniti, dopo uno scalo tecnico nelle isole Azzorre, sono atterrati presso la base aerea di Nevatim.

I nuovi caccia bombardieri, prodotti da Lockheed Martin, sono stati incorporati dal 140 Squadron “King Eagle”.

Allo stato attuale sono trentanove gli Adir consegnati sul totale di cinquanta attualmente in ordine; peraltro, è notizia di pochi giorni fa che lsraele è in procinto di ordinare altri venticinque F-35I che permetteranno all’Aeronautica Israeliana di organizzare un nuovo Squadron con gli Adir.

Inoltre, l’Aeronautica Israeliana ha comunicato che ha completato con successo l’integrazione del sistema d’arma JDAM GBU-31 su corpo bomba Mk 84/BLU-109 (2.000 libbre o 908 kg), divenendo Israele così la seconda nazione ad avere la possibilità di impiego sugli F-35 di questa munizione guidata pesante per attacchi di precisione a distanza.

E’ stato specificato che le JDAM 84 sono state agganciate esternamente sotto le ali mentre nelle stive interne del Adir vi era altro armamento.

Le suddette prove sono state eseguite con successo presso l’Air Force Flight Test Center.

Fonte e foto @Aeronautica Militare Israeliana

Articolo precedente

Medium Unmanned Underwater Vehicle per l’US Navy

Prossimo articolo

Prosegue il programma di sviluppo del sistema Indirect Fire Protection Capability-High Energy Laser del US Army

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie