fbpx

Altri 95 Stryker aggiornati con torrette MCWS da 30 mm per l’US Army

L’US Army Contracting Command – Detroit Arsenal ha annunciato di aver assegnato a Oshkosh Defense, una consociata interamente controllata di Oshkosh Corporation, un ordine del valore di 130 milioni di dollari per aggiornare 95 veicoli da trasporto di fanteria Stryker Double-V Hull (ICVVA1) aggiuntivi con il sistema di armi di calibro medio (MCWS) da 30 mm.

Nel giugno 2021, l’Esercito degli Stati Uniti ha selezionato Oshkosh Defense ed i partner Pratt Miller Defense e Rafael Advanced Defense Systems per integrare l’MCWS da 30 mm sullo Stryker ICVVA1. 

Il contratto quinquennale per i requisiti (con un anno di opzione) include il supporto produttivo e logistico dell’MCWS per un massimo di sei Stryker Brigade Combat Teams (SBCT). 

Compreso quest’ultimo ordine, l’Esercito degli Stati Uniti ha ordinato 269 veicoli aggiornati per un valore di 356 milioni di dollari per equipaggiare tre SBCT, oltre 20 veicoli per test di verifica del prodotto (PVT), test e valutazione operativi successivi (FOT&E) e sviluppo logistico.

Nell’aprile 2022, la difesa di Oshkosh ha completato i test di gestione del rischio (RMT) pianificati dal Governo, che hanno ulteriormente convalidato il progetto di Oshkosh. 

Oshkosh Defense ha anche avviato la produzione dei sistemi per la consegna ai test PVT, che inizieranno a fine estate.

Le caratteristiche principali dello Stryker MCWS includono la capacità di trasportare nove soldati di fanteria e tre membri dell’equipaggio e l’integrazione del cannone XM813 su una piattaforma per veicoli da trasporto di fanteria Stryker DVHA1 che consente la compatibilità programmabile delle munizioni airburst attraverso il sistema di gestione delle munizioni a doppia alimentazione, ottica migliorata e diretto esteso -portata di fuoco sull’attuale soluzione ONS temporanea da 30 mm.

Fonte Oshkosh Defense

Foto US Army

Articolo precedente

Stati Uniti, Austin e Guerini discutono di interessi condivisi ed Ucraina

Prossimo articolo

Rileva, rintraccia, identifica, sconfiggi: il I-CsUAS in prova ai Marines

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie