fbpx

Altri Kit A di retrofit per i P-8A statunitensi

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (US DoD) ha assegnato a Boeing un ordine del valore di 102,72 milioni di dollari, a fronte di un contratto già in essere, per l’esercizio di opzioni relative i velivoli da pattugliamento e guerra anti sommergibile P-8A Poseidon.

Tale ordine consente di esercitare l’opzione per la fornitura di dieci kit A di retrofit per P-8A Increment 3 e prevede l’installazione di tre kit A di retrofit, a sostegno dell’aggiornamento delle capacità di guerra antisommergibile per la Marina.

I lavori di questa commessa saranno eseguiti negli Stati Uniti e saranno completati nel novembre 2026.

Il Naval Air Systems Command, Patuxent River, Maryland, è la stazione di appalto contraente di riferimento.

Questo ordine segue quello emesso alla fine del mese di febbraio del 2023 che riguarda la  fornitura di otto kit A di retrofit P-8A Increment 3 da completare entro il luglio del 2026. 

Il Kit A di retrofit P-8A Increment 3 prevede quattro proposte di modifica ingegneristica (ECP); a) fornire intelligenza critica dei segnali ASW (ASW SIGINT); b) elaborazione Higher than Secret (HTS); c) gestione avanzata delle tracce (Minotaur); d) Multi- capacità ASW statica attiva coerente (MAC-E).

L’Increment 3 si basa sull’architettura aperta dei sistemi predisposta per la rete e per le armi abilitate alla rete.

I kit A di retrofit P-8A Poseidon increment 3 consentiranno l’impiego del missile anti-nave Harpoon Block II+ e del collegamento dati Link 16, nonché gli aggiornamenti delle comunicazioni.

Fonte US Department of Defense (US DoD)

Foto @Boeing

Articolo precedente

Programma di supporto per i CH-146 Griffon canadesi

Prossimo articolo

Terma presenta la rivoluzionaria capacità radar di scoperta dei droni

Ultime notizie