venerdì, Dicembre 2, 2022

Altri sei Rafale per la Grecia

La Grecia ha ordinato un ulteriore lotto di sei caccia bombardieri Dassault Rafale alla Francia, portando il totale dei velivoli richiesti a ventiquattro.

La conferma del avvenuto ampliamento dell’importante commessa greca è stata data dal Ministro della Difesa francese, Florence Parly che, in un tweet del 12 settembre, ha sottolineato “Ottima notizia: la Grecia ha appena annunciato l’intenzione di acquisire altri 6 Rafale. Insieme, stiamo andando avanti per costruire un’autentica autonomia europea”.

Lo stesso Primo Ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha confermato in occasione del suo intervento, in occasione della apertura della 85a Fiera Internazionale di Salonicco, la nuova commessa per ulteriori sei cacciabombardieri Rafale.

Dei diciotto esemplari già ordinati, sei saranno di nuova costruzione mentre i restanti dodici proverranno dalle fila dell’Armée de l’Air et de l’Espace e saranno consegnati all’Aeronautica Greca, dopo il ciclo di manutenzione e revisione. L’Aeronautica Francese, da parte sua, ha ordinato dodici Rafale di nuova costruzione in sostituzione di quelli ceduti alla Grecia; i nuovi velivoli usciranno dalle linee di montaggio già allo standard F4.

Il primo Rafale greco è ormai pronto e le consegne dei diciotto esemplari già ordinati dovrebbero terminare entro l’estate del 2023. Nell’ambito del contratto è previsto il supporto logistico e tecnico per quattro anni e mezzo.

Inoltre, il Ministero della Difesa di Atene ha sottoscritto un contratto con MBDA per la fornitura di missili aria-aria a lungo raggio (BVR) Meteor, missili aria-aria Mica, missili antinave AM-39 Exocet e missili per attacchi di precisone a lungo raggio Scalp.

Foto Dassault Aviation

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI