fbpx

Altri UAV FlyEye per la Polonia

La WB Electronics SA produrrà ulteriori droni FlyEye per le Forze Armate Polacche. Infatti, è stato firmato un accordo esecutivo con l’Agenzia degli Armamenti del Ministero della Difesa Nazionale, adempimento dell’accordo quadro che prevede l’allestimento circa 400 apparecchi a pilotaggio remoto.

Tali droni saranno utilizzati per missioni ISR, tra gli altri, dalle Forze di Difesa Territoriale che riceveranno apposito addestramento per il miglior impiego.

Il contratto esecutivo ha valore di circa 57,6 milioni di PLN lordi pari a 13,3 milioni di euro e rientra nell’ambito dell’accordo quadro che prevede la costruzione di 1.700 FlyEye per le Forze Armate Polacche entro il 2035.

In base al contratto saranno consegnti alle forze armate polacche di 7 set di sistemi aerei senza pilota FlyEye con documentazione tecnica e pacchetti di supporto tecnico, logistico ed addestramento del personale.

Caratteristiche del FlyEye

Il FlyEYE è una piattaforma aerea senza pilota a corto raggio progettata e prodotta da WB Electronics (WB Group) per l’osservazione e la raccolta dati.

Trattasi di un mini UAS modulare caratterizzato dalla facilità di montaggio e smontaggio. La preparazione al lancio può essere raggiunta in meno di 10 minuti. Il lancio avviene manualmente e senza attrezzatura aggiuntiva e ciò ne consente l’impiego anche in spazi ristretti ed aree ristrette.

Il FlyEye consente l’integrazione con armamenti leggeri di precisione ed un sensore vettoriale acustico per rilevare la fonte di fuoco.

L’UAS ha un’apertura alare di 3,6 metri, lunghezza di 1,8 metri, velocità massima tra i 60 ed i 120 km/h (a seconda del profilo di missione adottato), raggiunge una quota massima di 3000 metri, ha un’autonomia di volo di 2,5+ ore mentre la portata massima del radio controllo da parte della stazione di controllo del volo a terra (GCS) è di 180 km. Il velivolo adotta un motore elettrico silenzioso alimentato da batterie ai polimeri di litio.

Prima di atterrare, è prevista l’espulsione automatica di un contenitore contenente le batterie ed il carico utile di sorveglianza, che scende e atterra su un paracadute, consentendo di preservare al meglio il carico pagante di missione.

Il sistema consente la ricezione in tempo reale di immagini video e trasmissione di dati telemetrici a stazioni di controllo a terra leggere (tramite stazione ricetrasmittente).

Fonte e foto @Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Articolo precedente

In Australia presentato l’XL-AUV “Ghost Shark”

Prossimo articolo

Eliche a passo variabile di Kongsberg Maritime per le fregate ASW belghe-olandesi

Ultime notizie