giovedì, Settembre 16, 2021

Ammodernamento per gli MLRS italiani

-

Il programma pluriennale di ammodernamento sottoposto dal Ministero della Difesa al parere delle Commissioni competenti della Camera dei Deputati e del Senato fa riferimento all’approvvigionamento di razzi guidati a lungo raggio per il sistema d’arma Multiple Launch Racket System (M.L.R.S.) ed all’adeguamento tecnologico dei lanciatori.

Il sistema MLRS nelle fila dell’Esercito Italiano

L’Esercito Italiano dispone di 22 sistemi d’arma Multiple Launch Rocket System (MLRS) in massima parte concentrati presso il 5° Reggimento Artiglieria Terrestre “SUPERGA” con sede a Portogruaro (VE). Il Reggimento è inserito nel Comando Artiglieria di Bracciano, a sua volta dipendente, dopo le ultime modifiche organizzative, dal Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto di Verona.

Il Multiple Launch Rocket System (MLRS) è un sistema di artiglieria in grado di lanciare razzi dotati di Global Positioning System (GPS).
Il lanciatore MLRS possiede, inoltre, un computer di controllo del fuoco che integra le operazioni del veicolo e della rampa di lancio. L’impiego operativo dei lanciatori MLRS è principalmente orientato al supporto generale delle Grandi Unità da combattimento di livello Divisione e Corpo d’Armata nell’ambito di un conflitto simmetrico.

Potenziamento della capacità di ingaggio di precisione e profondità dell’artiglieria terrestre

Con riferimento alla finalità operativa del programma, lo Stato maggiore della Difesa, dopo aver sottolineato la complessità dell’attuale contesto globale e della sicurezza, caratterizzato da incertezza e da una crescente sofisticazione della minaccia, fa presente la necessità di potenziare le capacità di ingaggio di precisione e in profondità dell’artiglieria terrestre, con particolare riferimento al segmento lanciarazzi, attraverso l’acquisizione di razzi guidati di nuova generazione con più elevata gittata e precisione.

In particolare, la Difesa è interessata; alla partecipazione al programma multinazionale a guida USA, di sviluppo e approvvigionamento dei nuovi razzi guidati Guided MLRS Extended Range – GMLRSER nonchéallo sviluppo di un nuovo software di controllo del tiro, denominato Common Fire Control System, in grado di gestire le prestazioni della nuova tipologia di razzi GMLRSER.

Lo SMD ritiene, inoltre, necessario, sempre in un’ottica di incremento delle capacità di warfighting dello Strumento terrestre, procedere all’adeguamento delle piattaforme , nonché la fornitura del relativo supporto logistico integrato.

Il contenuto dell’ammodernamento degli MLRS

Il programma sottoposto al parere parlamentare si articola, pertanto, nelle seguenti attività:
-acquisizione dei razzi GMLRS-ER in grado di assicurare elevata precisione contro obiettivi posti a lunghissima distanza;
-sviluppo del software Common Fire Control System (CFCS) necessario all’impiego del nuovo munizionamento;
-ammodernamento della flotta lanciatori MLRS, con azzeramento delle obsolescenze tecnologiche ed estensione della vita tecnica al 2050;
-garanzia di un supporto logistico integrato per almeno 15 anni.
Tale programma, ad avviso della Difesa, consentirà di equipaggiare l’intero Reggimento MLRS dell’Esercito, assicurandone il mantenimento delle capacità fino al 2050.

In merito agli aspetti addestrativi, nell’ambito del contratto per l’ammodernamento dei lanciatori sarà prevista l’istituzione di specifici corsi di formazione del personale per l’impiego dei sistemi aggiornati all’impiego del nuovo munizionamento.

Aspetti industriali e finanziari del programma

Per quanto riguarda i rapporti con l’industria, che i kit di ammodernamento dovranno essere assemblati sui lanciatori nazionali a cura della società statunitense Lockheed Martin che ne curerà, altresì, la produzione.
L’industria nazionale potrà essere coinvolta per lo sviluppo e la produzione del software di gestione del fuoco.
L’avvio del programma è previsto nel 2021 e si concluderà presumibilmente nel 2032.
Il costo complessivo del programma è stimato in 418,2 M€ (condizioni economiche 2021), e sarà finanziato sui capitoli del settore investimento del bilancio ordinario del Ministero della Difesa nell’ambito delle risorse disponibili a legislazione vigente.

Foto Esercito Italiano

Ultime notizie

Il Ministro della Difesa della Repubblica Ceca, Lubomír Metnar, ha annunciato l'approvazione della richiesta per l'acquisto di 52 semoventi...
Il programma Unmanned Carrier Aviation (PMA-268) della Marina ha completato il suo primo rifornimento aereo di un aereo F-35C...
Leonardo e Northrop Grumman annunciano la loro intenzione di perseguire congiuntamente opportunità nel settore dei sistemi aerei senza equipaggio...
A distanza di poche ore la penisola coreana tornata agli onori delle cronache per nuovi lanci da parte di...

Da leggere