domenica, Dicembre 4, 2022

Anche la Romania stipula accordi con la Corea del Sud

Dopo la Polonia che ha stipulato accordi con la Corea del Sud relativamente la fornitura di caccia bombardieri leggeri FA-50, carri armati K2 Black Panther e semoventi d’artiglieria K9 Thunder, è la volta della Romania a sottoscrivere memorandum d’intesa con Seul.

Bucarest sarebbe interessata all’acquisto di carri armati e sistemi d’artiglieria ed i Ministri della Difesa rumeno e sudcoreano hanno recentemente firmato una Lettera di Intenti (LOI) per divenire partner ufficiali nel settore Difesa.

Pertanto, per Seul dopo i successi in Polonia, Finlandia e Repubblica Ceca, si preannunciano altre affermazioni in Romania per i sistemi d’arma sviluppati, messi a punto e prodotti dalle industrie sudcoreane.

I successi sudcoreani sono ascrivibili alla situazione di grave instabilità causata dalla guerra in corso tra Russia ed Ucraina, dalle incertezze tedesche in tema di esportazione d’armi e dalla necessità di molti Paesi di attuare con celerità i programmi di riarmo, con l’industria di Seul che lavora a pieno regime per soddisfare la domanda del mercato interno ed estero e che si dimostra flessibile nel consentire la produzione su licenza e la “personalizzazione” dei suoi prodotti.

Foto Hyundai Rotem e Hanwha Group

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI