giovedì, Agosto 5, 2021

Anche l’India nei missili ipersonici

-

 Dopo una lunga gestazione, non è una novità in "casa" India, il programma per sviluppare un missile ipersonico indigeno sta prendendo forma.

Dopo una lunga gestazione, non è una novità in “casa” India, il programma per sviluppare un missile ipersonico indigeno sta prendendo forma.

Il 12 giugno 2019 l’Organizzazione per la Ricerca e Sviluppo della Difesa indiana (che gestisce già il Tejas) ha lanciato un “HSTDV” acronimo di Hypersonic Technology Delevolpment Vehicle.

Dalle frammentate notizie che sono giunte il test è stato un parziale successo e solamente parte degli obiettivi sono stati raggiunti.

Sviluppo

L’India è entrata nel campo dei missili ipersonici, cioè in grado di viaggiare oltre cinque volte la velocità del suono, attorno al 2004 ricevendo l’aiuto di nazioni estere come Russia e Israele e l’Inghilterra che ha autorizzato l’India a utilizzare le sue strutture per le fasi di sperimentazione.

Anche nel settore privato c’è chi punta sullo sviluppo di missili ipersonici. La BrahMos Aerospace, una joint venture tra Nuova Delhi e Mosca, sta sviluppando il missile ipersonico BrashMos II che dovrebbe essere presentato nel 2023

Ultime notizie

Nel ambito del ammodernamento e potenziamento della linea F-16 Falcon in servizio con l'Aeronautica Greca, il Governo di...
Rheinmetall equipaggerà il veicolo blindato ruotato da ricognizione Fennek del Reale Esercito dei Paesi Bassi con un nuovo dispositivo...
Il Governo di Tbilisi ha presentato all'Amministrazione Biden la richiesta di acquisto di missili anticarro FGM-148 Javelin.Il Dipartimento di...
E' stato approvato il Documento Programmatico Pluriennale della Difesa per il triennio 2021-2023 nel quale sono illustrate le previsioni...

Da leggere

L’NF-16D VISTA è stato rinominato X-62A

Il velivolo simulatore in volo variabile NF-16D (VISTA) è...

Avaria per un sottomarino nucleare russo Oscar II in acque danesi

Un sottomarino a propulsione nucleare classe Oscar II della...