Assegnata dall’US Army a Dynetics la fornitura dei sistemi di preserie del Indirect Fire Protection Capability Increment 2

0
342

L’US Army ha annunciato di aver assegnato a Dynetics di un contratto triennale per lo sviluppo e la consegna di 16 prototipi di lanciatori utilizzabili sul campo, 60 intercettori e caricatori completi associati per l’Indirect Fire Protection Capability Increment 2. Il contratto ha un valore di circa 237,38 milioni di dollari in 2,5 anni.

L’IFPC Inc 2 è un sistema mobile terrestre progettato per ingaggiare missili subsonici da crociera, sistemi di aerei senza pilota del Gruppo 2/3, razzi, proiettili di artiglieria e di mortaio nonché altre minacce aeree. Il sistema di comando della battaglia di difesa missilistica e aerea integrata (IBCS) dell’Esercito fungerà da componente di controllo del fuoco e il radar Sentinel fungerà da sensore.

La soluzione lanciatore/intercettore Dynetics per IFPC Inc 2 sfrutta un sistema integrato di sottosistemi e componenti ormai maturi per il dispiegamento operativo. L’intercettore ha una storia di comprovata difesa contro il set di minacce previste dal IFPC Inc 2, nonché, fattore non secondario, è già in produzione e, pertanto, non richiede complesse e costose implementazioni di nuove linee di allestimento. Incorpora inoltre un’architettura modulare a sistemi aperti per una soluzione che si integra direttamente con l’IBCS.

Questo contratto si basa sull’investimento dell’Esercito nella maturazione della capacità di protezione multistrato e sul suo impegno negli sforzi di modernizzazione della difesa aerea e missilistica. Il processo ha valutato le soluzioni proposte dal settore per un lanciatore, un intercettore ed un AUR-M che si integrano con l’IBCS dell’Esercito. Le valutazioni tecniche hanno valutato i vantaggi, le carenze ei rischi di ciascuna proposta rispetto ai requisiti IFPC Inc 2.

Dynetics è stata selezionata sulla base delle risposte fornite alla sollecitazione ed è stata valutata rispetto ai criteri forniti all’industria quale più vantaggiosa per l’Esercito ed economicamente per il governo degli Stati Uniti sulla base di una valutazione rigorosa ed approfondita.

A fine giugno 2020, l’Esercito ha firmato accordi con due fornitori per partecipare all’IFPC Inc 2 Shoot-off (l’altro concorrente era l’israeliano Iron Dome di cui sono state acquistate due batterie n.d.r.). I partecipanti hanno impiegato i dati raccolti durante questi eventi per presentare le loro proposte per il successivo concorso completo e aperto. Lo shoot-off consisteva in attività di modellazione e simulazione ed è culminato in prove reali svolte nel poligono White Sands Missile Range, nel New Mexico.

Lo sviluppo del prototipo sarà effettuato a Huntsville in Alabama ed a Tucson in Arizona, con consegne a supporto dei test a partire dal quarto trimestre dell’anno fiscale 2022. Si prevede che la prima batteria con capacità di combattimento IFPC Inc 2 sarà resa disponibile per l’Esercito nel quarto trimestre del anno fiscale 2023.

Fonte e foto US Army

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui