sabato, Ottobre 23, 2021

Assegnata dall’US Army a Dynetics la fornitura dei sistemi di preserie del Indirect Fire Protection Capability Increment 2

-

L’US Army ha annunciato di aver assegnato a Dynetics di un contratto triennale per lo sviluppo e la consegna di 16 prototipi di lanciatori utilizzabili sul campo, 60 intercettori e caricatori completi associati per l’Indirect Fire Protection Capability Increment 2. Il contratto ha un valore di circa 237,38 milioni di dollari in 2,5 anni.

L’IFPC Inc 2 è un sistema mobile terrestre progettato per ingaggiare missili subsonici da crociera, sistemi di aerei senza pilota del Gruppo 2/3, razzi, proiettili di artiglieria e di mortaio nonché altre minacce aeree. Il sistema di comando della battaglia di difesa missilistica e aerea integrata (IBCS) dell’Esercito fungerà da componente di controllo del fuoco e il radar Sentinel fungerà da sensore.

La soluzione lanciatore/intercettore Dynetics per IFPC Inc 2 sfrutta un sistema integrato di sottosistemi e componenti ormai maturi per il dispiegamento operativo. L’intercettore ha una storia di comprovata difesa contro il set di minacce previste dal IFPC Inc 2, nonché, fattore non secondario, è già in produzione e, pertanto, non richiede complesse e costose implementazioni di nuove linee di allestimento. Incorpora inoltre un’architettura modulare a sistemi aperti per una soluzione che si integra direttamente con l’IBCS.

Questo contratto si basa sull’investimento dell’Esercito nella maturazione della capacità di protezione multistrato e sul suo impegno negli sforzi di modernizzazione della difesa aerea e missilistica. Il processo ha valutato le soluzioni proposte dal settore per un lanciatore, un intercettore ed un AUR-M che si integrano con l’IBCS dell’Esercito. Le valutazioni tecniche hanno valutato i vantaggi, le carenze ei rischi di ciascuna proposta rispetto ai requisiti IFPC Inc 2.

Dynetics è stata selezionata sulla base delle risposte fornite alla sollecitazione ed è stata valutata rispetto ai criteri forniti all’industria quale più vantaggiosa per l’Esercito ed economicamente per il governo degli Stati Uniti sulla base di una valutazione rigorosa ed approfondita.

A fine giugno 2020, l’Esercito ha firmato accordi con due fornitori per partecipare all’IFPC Inc 2 Shoot-off (l’altro concorrente era l’israeliano Iron Dome di cui sono state acquistate due batterie n.d.r.). I partecipanti hanno impiegato i dati raccolti durante questi eventi per presentare le loro proposte per il successivo concorso completo e aperto. Lo shoot-off consisteva in attività di modellazione e simulazione ed è culminato in prove reali svolte nel poligono White Sands Missile Range, nel New Mexico.

Lo sviluppo del prototipo sarà effettuato a Huntsville in Alabama ed a Tucson in Arizona, con consegne a supporto dei test a partire dal quarto trimestre dell’anno fiscale 2022. Si prevede che la prima batteria con capacità di combattimento IFPC Inc 2 sarà resa disponibile per l’Esercito nel quarto trimestre del anno fiscale 2023.

Fonte e foto US Army

Ultime notizie

Il Ministero della Difesa di Oslo ha decretato di ritirare dalla linea operativa tutti i caccia bombardieri Lockheed Martin...
Festa dei Paracadutisti, Sottosegretario Pucciarelli: specialità altamente competente ed affidabile anche nelle situazioni più critiche.“Nell’odierna ricorrenza che segna l’inizio...
23 ottobre 2021: i paracadutisti celebrano oggi il 79° anniversario della battaglia di El AlameinNell’ottobre del 1942,...
La Royal Navy ha testato con successo un nuovo sistema missilistico progettato per proteggere le nuove portaerei britanniche dagli...

Da leggere

Maggiore operatività per i Boeing KC-46A Pegasus dell’USAF

Lo scorso 13 ottobre, il Gen. Mike Minihan Comandante...