fbpx

ATMOS 155 e MLRS PULS di Elbit Systems in Europa

Elbit Systems ha annunciato di aver ottenuto due contratti del valore complessivo di 252 milioni di dollari per fornire ad un Paese europeo della NATO, non specificato, cannoni semoventi ATMOS 155 e lanciarazzi multipli multicalibro PULS.

Il Paese in questione, con buona verosimiglianza, dovrebbe essere la Danimarca che recentemente ha svolto trattative in merito con Israele e con l’industria israeliana.

Infatti, Copenhagen ha trasferito alla Ucraina i suoi semoventi d’artiglieria CAESAR da 155 mm su telaio Tatra 8×8 da poco ricevuti o con alcuni esemplari ancora in fase di consegna, a titolo di aiuti militari per far fronte all’aggressione russa in atto dal febbraio 2022.

A tal fine, la Difesa Danese non solo sostituisce nel rapporto 1:1 i CAESAR inizialmente previsti (19 esemplari) ma potenzia, ulteriormente, le capacità di fuoco ed operative della sua artiglieria terrestre con i lanciarazzi multipli e multicalibro Puls.

Come specificato, i contratti in questione sono due quello relativo gli ATMOS 155 e quello relativo i PULS.

Per quanto riguarda gli ATMOS, il contratto ha un valore di 119 milioni di dollari e sarà eseguito da Elbit Systems nel periodo di due anni.

Da quanto si è appreso in precedenza, Elbit Systems, al fine di velocizzare l’ingresso in servizio del nuovo sistema d’arma, fornirà nel corso della prossima primavera all’Esercito Danese un primo esemplare in prestito per consentire l’addestramento del personale addetto al nuovo sistema d’arma.

Sulla base di detto contratto, Elbit Systems fornirà semoventi da 155 mm/52 calibro ATMOS (Autonomous Truck Mounted Howitzer) montati su camion per formare un Gruppo/Battaglione di artiglieria.

Il sistema di artiglieria modulare ATMOS è una soluzione ruotata, collaudata in combattimento, in grado di sparare tutti i proiettili da 155 mm standard NATO che ha una portata effettiva di oltre 40 km con proiettili standard e offre una portata estesa con proiettili con propulsione a razzo assistita (RAP). 

Il sistema ATMOS è progettato per un dispiegamento ed un funzionamento rapidi, consentendo la fornitura di supporto di artiglieria per un’ampia gamma di missioni.

In base al secondo contratto del valore di 133 milioni di dollari, Elbit Systems fornirà due batterie di sistemi lanciarazzi di artiglieria PULS (otto esemplari), incluso un pacchetto di razzi e missili. In questo caso il contratto sarà eseguito in un periodo di tre anni.

Il sistema PULS supporta il lancio sia di razzi a volo libero che di razzi guidati di precisione e missili con distanze comprese tra i 12 km ed i 300 km. Il lanciatore PULS è completamente adattabile alle piattaforme ruotate e cingolate esistenti, consentendo una significativa riduzione dei costi di manutenzione e formazione del personale destinato all’impiego ed al supporto.

Il lanciatore multiuso è dotato di due PODS; ogni POD è progettato per un tipo specifico di razzo: l’Accular 122mm (18 razzi) con una gittata fino a 35 km, l’Accular 160mm (10 razzi) con una gittata fino a 40 km, l’EXTRA (4 razzi) con una gittata di fino a 150 km e il Predator Hawk (2 missili) con una portata fino a 300 km.

Con i detti contratti, Elbit Systems conferma di essere presente in Europa anche nel complesso settore delle artiglierie vista la qualità e quantità della concorrenza ivi presente e, più in generale, è la conferma dell’assoluta importanza assunta dall’intera industria della Difesa ed Aerospaziale israeliana nel mercato globale.

Foto @Elbit Systems

Articolo precedente

Torrette e mortai di Elbit Systems per i Piranha V rumeni

Prossimo articolo

In Libano i Caschi Blu donano un impianto fotovoltaico alle LAF

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie