fbpx

Aurora Flight Sciences selezionata dalla DARPA per la Fase 2 del programa CRANE

DARPA ha selezionato Aurora Flight Sciences per passare alla fase di progettazione dettagliata del programma Control of Revolutionary Aircraft with Novel Effectors (CRANE). 

Ciò fa seguito al completamento con successo della progettazione preliminare della Fase 1 del progetto, che ha portato a un velivolo banco di prova innovativo che utilizzava il controllo di flusso attivo (AFC) per generare forze di controllo in un test nella galleria del vento. 

La fase 2 si concentrerà sulla progettazione dettagliata e sullo sviluppo del software e dei controlli di volo, culminando in una revisione critica del progetto di un dimostratore X-plane che può volare senza le tradizionali superfici mobili di controllo del volo all’esterno delle ali e della coda.

Il contratto include un’opzione di Fase 3 in cui DARPA intende pilotare un aereo X da 7.000 libbre che affronta i due principali ostacoli tecnici dell’incorporazione del sistema AFC in un velivolo a grandezza naturale e la dipendenza da esso per il volo controllato. 

Le caratteristiche uniche del velivolo dimostrativo includeranno configurazioni alari modulari che consentiranno la futura integrazione di tecnologie avanzate per i test di volo da parte di DARPA o di potenziali partner di transizione.

A detto del responsabile del programma CRANE Richard Wlezien, con una sezione alare modulare e gli effettori AFC modulari, il CRANE X-plane ha il potenziale per operare come risorsa di prova nazionale molto tempo dopo la conclusione del programma CRANE.

La suite di tecnologie AFC offre molteplici opportunità per migliorare le prestazioni del velivolo, come l’eliminazione delle superfici esterne di controllo in movimento, la riduzione della resistenza aerodinamica e l’alto angolo di volo di attacco, ali più spesse per l’efficienza strutturale ed una maggiore capacità di carburante nonché sistemi di sollevamento semplificati.

Sempre Wlezien ha dichiarato che il programma CRANE ha notevolmente migliorato lo stato dell’arte delle molteplici tecnologie di controllo del flusso attivo.

Fonte ed immagine DARPA

Articolo precedente

La Svezia ha inaugurato lo spazioporto nell’area del Esrange Space Center

Prossimo articolo

Delta Air Lines ordina dodici ulteriori Airbus A220 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie