BAE Systems sviluppa tecnologia autonoma per il riconoscimento automatico del bersaglio

0
107

L’Air Force Research Laboratory (AFRL) ha assegnato a BAE Systems un contratto da 7,8 milioni di dollari per lo sviluppo di un software di apprendimento automatico strettamente integrato nell’ambito del programma META (Multi-Sensor Exploitation for Tactical Autonomy). Questa tecnologia consentirà una consapevolezza situazionale avanzata e il riconoscimento automatico del bersaglio (ATR).

Secondo i termini del premio, l’ organizzazione di ricerca e sviluppo FAST Labs™ di BAE Systems fornirà l’apprendimento e lo sfruttamento geospaziale adattivo all’ambiente, una suite innovativa di algoritmi di apprendimento automatico e fusione.

Il sistema integra molteplici elementi dell’ampio portafoglio di autonomia dell’azienda per fornire rilevamento, tracciamento, identificazione e comprensione delle intenzioni di alta affidabilità per bersagli mobili critici in ambienti contesi, inclusi bersagli mimetizzati, occultati e ingannevoli.”Con l’aggiunta dell’elaborazione adattiva all’ambiente, questa soluzione colma una lacuna critica nell’apprendimento automatico”, ha affermato Mark Kolba, responsabile del programma per i FAST Labs di BAE Systems.

“Fornire consapevolezza della situazione locale e un contesto simile a quello umano delle condizioni ambientali ridurrà notevolmente i falsi allarmi”.

BAE Systems sviluppa capacità autonome di sfruttamento dei dati per sistemi e sensori per un potenziale utilizzo nelle operazioni militari statunitensi nei domini aerei e spaziali. Il programma si basa sul successo della tecnologia Multi-intelligence ATR for Geospatial Intelligence Capabilities dell’azienda, sviluppata con successo attraverso il programma Study of Emerging Exploitation Developments di AFRL.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui