fbpx

Boeing avvia la produzione del MH-139A “Grey Wolf”

Boeing ha comunicato ufficialmente che avvierà la produzione dei primi 13 elicotteri MH-139A Grey Wolf, a seguito dell’avvenuta aggiudicazione di un contratto del valore 285 milioni di dollari da parte dell’USAF; il summenzionato contratto è comprensivo di aeromobili, supporto e servizi connessi.

Nel 2018 a seguito di una gara competitiva, l’USAF ha selezionato l’MH-139A, la versione statunitense strettamente derivata dalla piattaforma Leonardo AW139 che ha ottenuto un enorme successo internazionale con oltre 1.100 elicotteri venduti in tutto il mondo, per compiti decisamente importanti, come la sorveglianza e sicurezza delle basi di lancio di missili intercontinentali con testate nucleare.

Per questi compiti i “Grey Wolf”, la denominazione ufficiale scelta dal Air Force Global Strike Command dell’USAF, sostituiranno gli iconici Bell UH-1N impiegati da oltre cinque decenni, con le consegne dei nuovi elicotteri che inizieranno nel 2024.

Oltre i compiti indicati, i nuovi elicotteri saranno impiegati dall’USAF per la ricerca ed il salvataggio civili, il supporto del trasporto aereo, le missioni nella regione della capitale federale, nonché la scuola di sopravvivenza ed il supporto ai test.

Le capacità avanzate dell’MH-139A consentono al Grey Wolf di portare a termine le missioni in modo più rapido, silenzioso ed efficiente, grazie un aumento del 50% della velocità e del raggio di azione, con un aumento del peso lordo massimo di 5.000 libbre rispetto agli Huey attualmente in uso.

Inoltre, l’MH-139A dispone di un sistema di pilota automatico ed adotta avionica all’avanguardia con funzionalità avanzate della cabina di pilotaggio per migliorare la consapevolezza della situazione, con conseguente riduzione del carico di lavoro dell’equipaggio.

Il team MH-139A è formato da Boeing, come appaltatore principale, e Leonardo come produttore di apparecchiature originali. Nell’ambito del consorzio, Leonardo produce gli MH-139A nel suo stabilimento sito nell’area di Philadelphia, mentre Boeing è responsabile dell’approvvigionamento e dell’installazione delle dotazioni militari e del supporto post-consegna dei Grey Wolf.

Il programma del valore complessivo di 2,83 mld di dollari prevede l’acquisizione di un massimo di 84 MH-139 da parte dell’USAF, con dispositivi di addestramento e attrezzature di supporto associate da Boeing.

Fonte e foto@Boeing

Articolo precedente

Contratto a BAE Systems per oltre 40 AVC Personnel e Command dall’USMC

Prossimo articolo

Elbit Systems riceve l’ordine per il 120° veicolo aereo senza pilota Hermes 900

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Altri quattro Gripen in Ungheria

Saab ha comunicato di aver sottoscritto un contratto con l’Amministrazione svedese dei materiali di difesa (FMV) ed ha ricevuto un ordine per…

Ultime notizie