fbpx
chinese drones for Serbia

Cala l’export di armi della Cina nel 2020

Secondo il rapporto annuale di Janes, le esportazioni della Cina nel settore militare durante il 2020 sono diminuite di circa il 4% rispetto al 2019 dopo un periodo di tre anni di crescita.

L’export bellico si attesta dunque a 2,25 miliardi di euro.

I settori di maggiore peso dell’industria militare sono quello navale, veicoli terrestri, radar e missili.

Le costruzioni navali e la radaristica sono quelli che hanno registrato gli incrementi maggiori con rispettivamente esportazioni per 4,45 miliardi di dollari e 1,50 miliardi di dollari negli ultimi cinque anni.

Fino a undici anni fa l’export cinese faceva registrare poco più di un miliardo di dollari il che evidenzia comunque una crescita significativa.

Anche l’export russo nel 2020 ha registrato un calo, più precisamente del 22%, mentre quello statunitense è cresciuto del 2,8% arrivando a 175,08 miliardi di dollari.

A scopo comparativo l’Italia ha approvato nel 2020 vendite per 3,9 miliardi di euro per un totale di 109,67 miliardi dal 1990.

Articolo precedente

Sistema di comunicazione S-111 per il caccia Sukhoi Su-57

Prossimo articolo

Approvvigionamento di visori binoculari notturni ad intensificazione di luce per le Forze Speciali della Marina Militare

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie