fbpx

Capacità di impiego del missile Hellfire per i Reaper spagnoli

Il Consiglio dei Ministri del Governo Spagnolo ha autorizzato la conclusione di un contratto per l’acquisizione e l’integrazione del missile guidato aria-superficie Hellfire e del suo equipaggiamento associato nel sistema d’arma Reaper (ancora denominato Predator in Spagna), in servizio con l’Ejèrcito del Aire y del Espacio.

L’acquisizione e l’integrazione di questi missili guidati aria-superficie nei droni MQ-9A Reaper , per un valore stimato di 13,39 milioni di euro, consentirà di aggiornare e potenziare le capacità di questo sistema d’arma, migliorando così le capacità aria-superficie dei droni Reaper dell’Ejército del Aire y del Espacio per l’ adempimento delle missioni ad esso affidate, con particolare riguardo al supporto ed alla protezione delle diverse Unità delle Forze Armate e del loro personale nel corso delle operazioni.

L’Ejército del Aire y del Espacio dispone di quattro MQ-9A Block 5 Remotely Piloted Aircraft (RPA) e di tre Ground Control Station (GCS)  in servizio con il 233 Escuadrón (Ala 23) presso la base Talavera la Real vicino Badajoz.

Nel giugno di quest’anno il  Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (US DoD) ha assegnato a General Atomics Aeronautical Systems Inc. (GA-ASI) un contratto del valore di 11,7 milioni di dollari per fornire supporto alla line di sistemi aerei a pilotaggio remoto (RPAS) MALE (Medium Altitude Long Endurance) MQ-9A in forza al Ejército del Aire y del Espacio.

Il programma spagnolo ha rappresentato la prima acquisizione MQ-9A Block 5 da parte di un partner internazionale.

L’Ejército del Aire y del Espacio impiega questi velivoli per missioni ISR (Intelligence, Sorveglianza e Ricognizione) e per la designazione di obiettivi; i velivoli sono stati forniti già della predisposizione per l’impiego dell’armamento che ora, in base al via libera governativo, sarà implementato sugli MQ-9A.

Foto @Ejército del Aire y del Espacio

Latest from Blog

Ultime notizie