fbpx

Carri armati M1 Abrams di seconda mano per la Polonia

Continua il potenziamento ed ammodernamento delle Forze Armate Polacche ed in specie della componente terrestre.

Dopo aver siglato il contratto per la fornitura di 250 M1A2 SEPv3 di nuova produzione i cui primi esemplari sono attesi entro il terzo quadrimestre di quest’anno, il Ministro della Difesa Nazionale Marius Błaszczak ha dichiarato che è stato trovato un accordo con il Governo degli Stati Uniti per la fornitura di 116 M1A2 di seconda mano.

Questi carri armati andranno a colmare il vuoto lasciato dai T-72 che sono stati ceduti all’Ucraina che li impiega per contrastare l’offensiva russa in corso nel Donbass.

Pertanto, l’Esercito di Varsavia disporrà 366 M1A2 di nuova produzione e di seconda mano; inoltre, recentemente è stato sottoscritto con la Corea del Sud l’accordo per incrementare la produzione di semoventi d’artiglieria Krab su scafo K9 e per i carri armati K2 Black Panther di cui potrebbero essere prodotti su licenza circa 500 esemplari, con forte presenza a bordo di sistemi sviluppati e prodotti localmente in Polonia.

Foto US Aemy

Articolo precedente

Fusione tra F-X e Tempest in arrivo?

Prossimo articolo

La RAF in Francia si addestra con l’A400M all’uso di pista naturale ed impreparata

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie