fbpx

Carri armati M1A2 SEPv3 al Bahrein

Il Dipartimento di Stato di Washongton ha deciso di approvare una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo del Bahrein di carri armati M1A2 Abrams e relative attrezzature per un costo stimato di 2,2 miliardi di dollari. 

La Defense Security Cooperation Agency (DSCA), l’Agenzia per la cooperazione e la sicurezza della difesa degli Stati Uniti, ha consegnato la certificazione richiesta notificando al Congresso questa possibile vendita.

Il Governo del Bahrein ha richiesto l’acquisto di cinquanta (50) carri armati M1A2 SEPv3 Abrams, quattro (4) veicoli di recupero da combattimento M88A2 HERCULES, otto (8) ponti d’assalto M1110, otto (8) veicoli d’assalto M1150, otto (8) ponti a forbice d’assalto pesante (HASB), cento (100) mitragliatrici M240 coassiali da 7,62 mm, tre (3) motori a turbina a gas AGT1500, seimila (6.000) proiettili M1002 Target Practice Multiuso Tracer (TPMP-T) da 120 mm e cinquemilasettecentosessanta (5.760) traccianti multiuso ad alto potenziale esplosivo M1147 da 120 mm. 

Nella richiesta sono incluse tra le altre voci anche le mitragliatrici M2A1 calibro 12,7 mm,  stazione comuni per armi a comando remoto a basso profilo (CROWS-LP), lanciagranate fumogene M250, munizioni di servizio e di addestramento, sistema avanzato di trasporto di attrezzature pesanti M1300/M1302 (EHETS), autocisterne M978A4 per camion tattico a mobilità estesa (HEMTT) pesante e sistema di movimentazione del carico (LHS), apparecchiature di comunicazione e ricevitori GPS (Global Positioning System) basati sul modulo SAASM (Selettive Availability Anti-Spoofing Module), attrezzatura di identificazione amico o nemico (IFF), pubblicazioni e manuali tecnici, formazione, servizi di supporto ingegneristico, tecnico e logistico del Governo degli Stati Uniti e degli appaltatori nonché altri elementi correlati di logistica e supporto al programma.

La vendita proposta migliorerà la capacità del Bahrein di affrontare le minacce attuali e future fornendo una forza credibile in grado di scoraggiare gli avversari e fornire la capacità di partecipare a operazioni regionali con gli Stati Uniti e altre nazioni partner degli Stati Uniti.

Gli appaltatori principali saranno General Dynamics Land Systems, BAE Systems, Leonardo DRS, Honeywell Aerospace, RTX Corporation e Lockheed Martin. L’acquirente in genere richiede compensazioni. Eventuali accordi di compensazione saranno definiti nelle trattative tra l’acquirente e l’appaltatore.

L’attuazione di questa proposta di vendita richiederà l’assegnazione di un (1) rappresentante del Governo statunitense e di trenta (30) rappresentanti degli appaltatori statunitensi che si recheranno in Bahrein per un periodo massimo di cinque anni per supportare la messa in campo e la formazione delle attrezzature.

Fonte Defense Security Cooperation Agency (DSCA)

Foto @General Dynamics Land Systems

Latest from Blog

Ultime notizie