domenica, Dicembre 4, 2022

Centauro II in corsa per il Brasile

Il 21 settembre, alle ore 12:00 (ora di Brasile), termine ultimo per la presentazione delle proposte (“request for proposal” – RFP) al Comando Logistico (COLOG) dell’Esercito Brasiliano (EB) ) per l’acquisizione di 98 8X8 Veicoli corazzati da combattimento di cavalleria media (VBC CAV – MSR) 8X8, sono stati offerti cinque sistemi d’arma:

  • Centauro II;
  • LAV 700;
  • ST-1BR;
  • Elbit Eitan
  • TATA Kestrel

CIO Centauro II

Immagine del CIO Centauro II nei test antincendio con la torretta a 90º (Foto: CIO)

Sviluppato dal Consorzio Iveco-Oto Melara (CIO), joint venture tra gli Iveco Defence Vehicles (IDV) e il Gruppo Leonardo, il Centauro II è considerato il riferimento nei cacciacarri corazzati su ruote , in quanto è l’unico sviluppato ad hoc a tale scopo e non un corazzato corazzato adattato.

La versione presentata all’EB è la stessa che sta entrando in funzione nell’Esercito Italiano, con le migliorie della versione 3.0 , un peso di circa 30 tonnellate ed equipaggiata con una torretta Leonardo HITFACT MkII di seconda generazione, armata con un cannone da 120mm/L45. Questa stessa torre è stata offerta per l’ammodernamento del VBC CC Leopard 1A5 BR , il cui programma è già stato approvato .

Uno dei suoi punti di forza è il fatto che IDV ha un’unità produttiva in Brasile, nella città di Sete Lagoas (MG), con comprovate capacità di supporto logistico, oltre a nazionalizzare vari componenti, standardizzandoli con veicoli della famiglia Guarani.

GDLS-C / John Cockerill LAV 700

Concezione artistica della versione LAV 700 AG di EB (Immagine: GDLS-C)

General Dynamics Land Systems – Canada (GDLS-C), del gruppo General Dynamics Defense (società proponente), in partnership con la società franco-belga John Cockerill (società subappaltatrice), propone la LAV 700. Sviluppata dalla LAV 6.0 di l’esercito canadese, è dotato di un motore più potente, di 711 CV, e altri miglioramenti, per l’Arabia Saudita che ha acquisito 742 esemplari di diverse versioni per la Guardia Reale Saudita.

Con praticamente le stesse caratteristiche dei veicoli corazzati Stryker, utilizzati dall’esercito degli Stati Uniti ( US Army ), il LAV 700 è un veicolo moderno e robusto che ha, tra l’altro, protezione balistica scalabile, scafo a doppia “V” (per la protezione contro esplosioni dal basso, come mine e ordigni esplosivi improvvisati), sedili ad assorbimento di energia e un sistema di allarme laser.

La versione offerta è la LAV 700 Assault Gun , la stessa che i sauditi hanno già ordinato 119 veicoli e che è in servizio operativo, è equipaggiata con la torretta John Cockerill 3105, dotata di un cannone da 105mm/L53, e con angolo di elevazione di 42 o consente l’ingaggio contro bersagli ad alta quota come quelli situati sopra edifici, efficaci nei teatri operativi urbani o di montagna, oltre a poter fornire supporto di fuoco alla fanteria, con fuoco indiretto. Questa torre viene offerta anche per l’ammodernamento del Leopard 1A5 BR .

NORINCO ST1-BR

L’ST-1 Advantage che mostra l’ascesa del suo tubo (Foto: NORINCO)

L’azienda cinese North Industries Group Corp (NORINCO) ha presentato la ST1-BR, una versione personalizzata per i requisiti dell’EB dell’ST1 Advantage, inizialmente chiamata ST-3, evoluzione del blindato ST1 105mm 8X8 Wheeled Tank Destroying Veicolo, un modello da esportazione dello ZBL-09 utilizzato dall’esercito cinese.

Questo veicolo ha un peso in combattimento di 24 tonnellate, è l’unico con capacità anfibia tra i candidati e ha una nuova torretta dotata di un cannone da 105 mm/L52, versione cinese della serie Royal Ordnance L7, che ha anche una grande capacità come differenziale.sollevamento del vostro tubo.

Appartenente alla famiglia VN1, operante nelle Forze Armate di cinque paesi, tra cui la Marina venezuelana e partecipando alla competizione VCBR dell’Argentina , la versione ST1 è in uso negli eserciti di Cina e Nigeria, e in quest’ultima ha partecipato attivamente ad azioni combattimento contro il gruppo terroristico Boko Haram.

Elbit / MANTAK Eitan

Concezione artistica di Eitan con torre Elbit 105/120 (Immagine: Elbit)

L’israeliana Elbit Systems, attraverso la sua controllata brasiliana Ares Aeroespacial e Defesa, ha sorpreso proponendo l’Eitan , un veicolo blindato sviluppato da MANTAK (“Merkava Tank Office”), come una sorta di “Merkava su ruote”, grazie all’alto grado di blindato protezione.

L’EITAN MERKAVA WHEELED AV è stato sviluppato da MANTAK, società collegata al Ministero della Difesa israeliano e creato per lo sviluppo della famiglia di veicoli corazzati Merkava, che si basavano su tecnologie, metodologie e “know-how” accumulati in 50 anni di esperienza nello sviluppo di blindati. La sua fase di progettazione del veicolo è stata completata nel 2020 e i primi esemplari sono stati consegnati alle Forze di difesa israeliane (IDF) nel 2021, con oltre 300 veicoli ordinati.

La versione proposta per l’EB è equipaggiata con la nuova torretta Elbit 105/120, dotata di un cannone da 105mm/L52, ma che può ricevere il cannone da 120mm/L45, per due occupanti e con caricamento automatico, e l’azienda informa che la torre è entrato anche in produzione e che è già stato venduto ad altri clienti, come le Filippine , che quest’anno dovrebbero ricevere i suoi primi veicoli blindati.

Presentata a Eurosatory 2022 la torre Elbit 105/120, montata su un GDELS Ascod II, nella soluzione denominata “Sabra Light” (Foto: Paulo Bastos)

Secondo l’azienda, sia il veicolo che la torre sono in produzione in serie, ma non è stato detto se lo stesso vale per la versione proposta.

Tata Gheppio

Un’altra grande sorpresa presentata è stata il modello Kestrel, dell’azienda indiana Tata Advanced Systems. Conosciuto anche come WhAP (Wheeled Armored Platform), fa parte di una famiglia di veicoli blindati sviluppata dall’azienda con la DRDO (Defence Research and Development Organization), la principale agenzia di ricerca e sviluppo del Ministero della Difesa indiano, per sostituire i vecchi veicoli corazzati dell’era sovietica. Finora sono state presentate versioni armate solo con cannoni da 30 mm, con le torrette Elbit UT30 Mk2 e il veicolo corazzato russo BMP-2.

Uno dei prototipi Tata Kestrel, equipaggiato con una torretta Elbit UT30 Mk2 (Foto: DRDO)

L’azienda ha partecipato al perfezionamento della Consultazione Pubblica, ma senza inserire una torre, e le informazioni sulla versione proposta all’EB non sono state ancora rilasciate.

Compensazione e passi successivi

Un altro fatto da notare è che tutte le proposte riguardavano la produzione locale delle munizioni del suo armamento principale (105 o 120 mm) nell’ambito del pacchetto “offset”, che andrà a beneficio non solo della Forza, ma anche della base industriale della difesa. del Brasile, in particolare IMBEL, oltre ad altri, in particolare i produttori di elettronica di bordo e componentistica automobilistica, con la nazionalizzazione di questi articoli.

COLOG avrà tempo fino al 7 ottobre per l’analisi delle proposte e la divulgazione della “short list” e, fino al 30 settembre, dovranno essere comunicate le società squalificate per eventuali “non conformità” (eventuali).

La previsione per la definizione del vincitore è il 25 novembre di quest’anno e il contratto sarà firmato il 28 o 29 novembre.

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI