fbpx

Cinque aerei cinesi nella ADIZ di Taiwan negli ultimi due giorni

Tra il 4 ed il 5 dicembre cinque aerei cinesi sono entrati nella parte meridionale della Zona di Identificazione Aerea (ADIZ) di Taiwan mettendo il allerta le difese aeree della Repubblica di Cina.

Il quattro dicembre sono entrate tre differenti versioni dell’aereo da trasporto Y-8: Y-8Q specializzata nella lotta antisommergibile (con MAD), Y-8JZ per missioni ELINT e Y-8G per contromisure elettroniche (ECM).

Il giorno successivo, cinque dicembre, è stata la volta di un Y-8Q e un Y-8 per compiti di ricognizione.

La Cina afferma che queste operazioni di routine indicano la propria determinazione nel mantenimento della sovranità nazionale.

Tra il 9 ed il 10 settembre la Cina ha inviato caccia Sukhoi Su-30, Chengdu J-10A e velivoli da pattugliamento marittimo KQ-200 (basato sullo Shaanxi Y-8).

Ad agosto gli F-16 di Taiwan hanno intercettato oltre 20 aerei cinesi. L’attività intensa è stata notata anche dai “plane spotter” che hanno fotografato più volte i Falcon pesantemente armati con missili AIM-120.

Il traffico nella Zona di Identificazione Aerea di Taiwan non sembra diminuire, anzi, la presenza di aerei cinesi cresce esponenzialmente fino a registrare un picco di 18 ingressi nello stesso giorno con tanto di bombardieri dotati di missili anti-nave supersonici.

Articolo precedente

In Russia completate le consegne di 50 Sukhoi Su-35S

Prossimo articolo

Il Bangladesh ha un requisito per otto caccia bombardieri multiruolo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Saab continua lo sviluppo del Gripen

Saab ha comunicato di aver ricevuto un ordine da Försvarets materielverk (FMV) l’Amministrazione svedese dei materiali di difesa per continuare a sostenere…

Ultime notizie