mercoledì, Febbraio 1, 2023

Consegnati alla Svezia tutti i 48 semoventi d’artiglieria Archer

Nel corso del corrente mese si sono concluse le consegne dei semoventi d’artiglieria pesante Archer calibro 155 mm, allestiti da BAE Systems Bofors, con l’ultimo esemplare preso in carico da Försvarets materielverk (FMV), l’Agenzia degli appalti dei materiali del Ministero della Difesa svedese.

FMV, prima di accettare ufficialmente il 48mo ed ultimo sistema d’artiglieria Archer per le esigenze del Reale Esercito Svedese, ha eseguito verifiche e prove per controllare che il sistema d’arma rispondesse a tutti i requisiti previsti.

A tal fine, l’unità di prove e valutazione nel sito di Karlsborg spara normalmente da 21 a 65 proiettili per testare ogni sistema.

Peraltro, FMV ha sottoscritto con BAE Systems Bofors un contratto per la fornitura di un prototipo del Archer C che avrà a disposizione un sistema informatico completamente integrato ed un nuovo sistema di supporto al comando tattico LSS Mark.

Parallelamente all’acquisizione del Archer, FMV in collaborazione con il costruttore, fornisce anche la soluzione di manutenzione per il sistema.

L’Archer in dotazione al Reale Esercito Svedese è installato su un telaio ad alta mobilità fuoristrada 6×6 a cassone ribaltabile Haubits 77B (Volvo) ricostruiti e modificati.

Il cannone è strettamente derivato dal FH77 ed è un calibro 155/52 mm dotato di sistema di caricamento automatico che può sparare in 2,5 minuti i 21 proiettili direttamente trasportati.

Gli operatori controllano l’intero sistema di armi in sicurezza dalla cabina blindata a quattro posti ma il sistema richiede una sola persona per le operazioni. 

L’Archer è in grado di aprire il fuoco in meno di trenta secondi dal momento in cui il veicolo è fermato e meno di altri 30 secondi dopo il completamento della missione, per cambiare posizione, evitando così di essere preso di mira dall’eventuale fuoco di controbatteria.

Il cannone da 155/52 mm è in grado di tirare fino a 40 km con munizioni convenzionali da 155 mm e 60 km con munizioni guidate di precisione, incluso l’Excalibur e la munizione anticarro BONUS.

La Svezia ha ricevuto un primo lotto di 24 Archer a partire dal 2015; successivamente, ha incamerato i 24 esemplari costruiti in origine per la Norvegia ma da questa non più acquistati, portando così il totale a 48 semoventi; nel giugno di quest’anno ha posto un nuovo ordine per 24 Archer C, la variante più recente.

Fonte e foto Försvarets materielverk (FMV)

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI