Consegnati all’U.S. Army i primi cinque radar Sentinel A4 per la difesa aerea ed antimissile

0
188

Alla fine dello scorso mese di maggio, Lockheed Martin ha consegnato all’U.S. Army i primi cinque radar Sentinel A4 facenti parte di un programma lanciato nel autunno del 2019 e che ha avuto uno sviluppo accelerato.

L’U.S. Army e Lockheed Martin hanno stabilito una forte partnership per ottenere questo risultato, collaborando strettamente nella fase progettuale e di ricerca e sviluppo, oltre nelle prove dei prototipi.

Ora Lockheed Martin supporterà l’U.S. Army nella fase del programma di prove all’inizio del 2023.

Infatti, i cinque radar saranno sottoposti a test di mobilità, ambientali, prestazionali e logistiche. 

La produzione dei prossimi cinque sistemi radar è già in corso e la consegna dovrebbe iniziare a marzo 2023.

Il radar Sentinel A4 adotta un’architettura aperta che permette di aggiornare costantemente il sistema dinanzi all’evolversi delle minacce.

Trattasi di un radar multi-missione trasportabile e rapidamente rischierabile che può operare in ambienti RF contestati e fornire la capacità allo stato dell’arte di rilevare e tracciare le minacce grazie ad un’architettura di sensori completamente digitale e software-defined, che consente di mantenere una sorveglianza continua durante tutta la missione.

Il Sentinel A4 è un radar di difesa aerea e missilistica con capacità migliorate rispetto al modello precedente, il Sentinel A3, fornendo miglioramenti in ambienti contesi contro missili da crociera, sistemi aerei senza pilota, velivoli ad ala rotante e ad ala fissa e minacce di razzi, artiglieria e mortai. 

Il nuovo radar avrà capacità di sorveglianza, rilevamento e classificazione avanzate per proteggere le formazioni di manovra dell’U.S. Army.

Fonte ed immagine Lockheed Martin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui