domenica, Agosto 1, 2021

In Slovenia arrivano i L-ATV

-

Lo scorso11 maggio, presso il porto di Capodistria sono stati scaricati 24 dei 38 veicoli blindati leggeri 4×4 Oshkosh L-ATV (Light Combat Tactical All-Terrain Vehicle), ordinati dalla Slovenia nel 2018.

il Programma LKOV (Lahko Kolesno Oklepno Vozilo) 4 × 4 ha un valore di 32 milioni di dollari. I veicoli saranno presentati al pubblico a giugno e saranno dotati delle Remote Weapon Station Protector M153 prodotte dalla norvegese Kongsberg, peraltro, al momento dello sbarco in Slovenia non ancora installate.

L’Esercito Sloveno intende armare, i suoi L-AVT, alternativamente, con mitragliatrici pesanti M2HB, lanciagranate automatico da 40 mm e missili anticarro ATGM Spike LR.

Negli Stati Uniti uno dei primi veicoli prodotti è stato sottoposto a prove con una mitragliatrice MH2B da 12,7×99 mm ed un lanciamissili guidato anticarro Rafael Spike LR o Long Range, Peraltro, nel prossimo futuro sarà adottato lo Spike LR2 che aumenta la gittata da 4.500 a 5.500 metri, pur impiegando lo stesso lanciatore e la stessa unità di guida del tiro.

I nuovi L-AVT sono destinati a sostituire gli M1114 e M1151A1T in servizio da vent’anni nelle fila dell’Esercito Sloveno, rispettivamente, in trenta e dodici esemplari. Gli M115A1T sono molto più recenti rispetto agli M1114, essendo stati acquistati dalla Slovenia nel 2015.

Caratteristiche del L-AVT

I L-AVT hanno un peso lordo di circa 4.700 kg, trasportano 3 uomini completamente equipaggiati più il conducente. E’ dotato di un motore diesel della potenza di 340 cv accoppiato ad un cambio automatico a sei marce che spinge il veicolo ad una velocità massima di 110 km/h su strada con un’autonomia che raggiunge circa 500 km.

Livelli di protezione maggiore

Il L-ATV offre livelli di protezione superiori a quelli degli HMMWV; infatti, adotta una blindatura di livello superiore paragonabile a quella installata sui modelli originali classe MRAP, ma in un pacchetto complessivo del veicolo che è considerevolmente più piccolo e più leggero dei veicoli acquistati nell’ambito del programma MRAP dell’USMC. Infatti, adotta un kit di produzione modulare A/B; il veicolo è consegnato con il kit A che è in grado di ricevere armatura aggiuntiva, avendo i necessari punti di fissaggio.

Il kit B aumenta la protezione degli occupanti del veicolo laddove la minaccia sia più importante. I kit B sono installabili e rimovibili e possono essere trasferiti indifferentemente da un veicolo all’altro anche sul campo, senza richiedere il ritorno in fabbrica o presso un deposito dell’Esercito per l’installazione. Laddove non vi sia la necessità, i kit b sono smontati per evitare al mezzo una maggiore usura.

Foto Ministero della DIfesa della Slovenia

Ultime notizie

Il Dipartimento di Stato di Washington ha dato parere favorevole ad una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Israeliano...
Saab ha firmato un contratto con l'Ufficio federale tedesco per le attrezzature, la tecnologia dell'informazione e il supporto in...
Il 30 luglio 2021 è avvenuto il primo della nuova versione Integrated Functional Capability Four (IFC-4) del drone HALE...
Il velivolo simulatore in volo variabile NF-16D (VISTA) è stato rinominato come X-62A, a partire dal 14 giugno 2021.Il...

Da leggere

Gli Alpini addestrano i parà americani sulle Dolomiti

Paracadutisti statunitensi della 173rd Airborne Brigade, con base alla...

Parte lo sviluppo del lanciatore spaziale Vega E

Lo scorso 21 luglio presso la sede ESA ESRIN...