Consegnato all’Argentina il terzo pattugliatore oceanico

0
372

Naval Group ha consegnato alla Marina Argentina il terzo pattugliatore oceanico l’OPV A.R.A. Storni.

La nave, come la precedente A.R.A. Piedrabuena è stata realizzata dal consorzio formato da Naval Group e da Kership, una joint venture tra Naval Group e Piriou.

L’ultima nave, l’A.R.A. ContraAlmirante Cordero sarà consegnata nel aprile del 2022 mentre l’A.R.A. Bouchard (ex-L’Adroit) e l’A.R.A Piedrabuena sono state consegnate alla Marina Argentina, rispettivamente, nel dicembre del 2020 e nel aprile del 2021.

I tre opv costruiti ex novo risultano meglio armati del Bouchard, hanno una motorizzazione potenziata, sono dotati di un sistema di stabilizzazione attivo e di un elica di prua ed hanno uno scafo irrobustito adatto alla navigazione nelle fredde acque dell’Antartide.

A bordo è installato un sistema di missione Polaris ed un sistema tattico di comunicazione dati appositamente studiato da Naval Group e testato dalla Marine Nationale.

Gli OPV possono rimanere più di tre settimane in alto mare, raggiungere una velocità di oltre venti nodi e ospitare un elicottero. Implementato da un equipaggio ridotto di quaranta persone, può ospitare anche una ventina di passeggeri aggiuntivi.

Dislocano 1650 tonnellate, sono lunghi 87 metri, larghi 14 metri e raggiungono un’autonomia di 7.000 miglia nautiche a 12 nodi.

Oltre l’elicottero classe 10 tonnellate hanno a disposizione due RHIB da 9 metri.

Sono armati con un Marlin 30 WS1 di Leonardo e 2 mitragliatrici calibro 12,7×99 mm.

Fonte e foto Naval Group

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui