fbpx

Consegnato il primo F-16 Block 70 al Bahrein

In occasione di una cerimonia ufficiale, Lockheed Martin ha consegnato ufficialmente il primo caccia bombardiere F-16 Block 70 o “Viper” all’Aeronautica del Bahrein.

Trattasi del primo di 16 F-16 Block 70 costruiti per il Bahrein che ha effettuato il suo primo volo lo scorso 24 gennaio 2023. A breve, inizierà ulteriori prove di volo presso la base aerea di Edwards prima del trasferimento nel Paese mediorientale previsto nel 2024.

Sei Paesi hanno selezionato gli aerei Block 70/72. Oltre gli ordini fermi che, ad oggi, hanno raggiunto i 127 velivoli da costruire a Greenville, la Giordania ha firmato una lettera di offerta ed accettazione (LOA) per 12 jet e Lockheed Martin ha ricevuto un contratto per iniziare le relative attività a lungo termine per l’allestimento. 

Inoltre, la Bulgaria ha sottoscritto una LOA per altri otto F-16 Viper per la sua flotta. Pertanto, una volta finalizzati, gli ordini fermi aumenteranno a 147 velivoli.

L’ F-16V Viper Block 70/72 combina le migliorie già apportate alle serie precedenti con un aumento della vita operativa delle parti strutturali di più del 50%.

Il Block 70 è dotato di un radar AESA AN/APG-83, una nuova avionica, sistemi di comunicazione per la condivisione dei dati, armi aria-aria ed aria-superficie, sistemi di guerra elettronica aggiornati ed un avanzato sistema di anticollisione con il suolo (Auto GCAS).

L’AN/APG-83 Salable Agile Beam Radar (SABR) è un radar AESA sviluppato grazie all’esperienza maturata sull’APG-77 dell’F-22 Raptor e sull’APG-81 dell’F-35. La prima integrazione con l’F-16 è avvenuta nel novembre 2009.

Foto @Lockheed Martin

Articolo precedente

I Rafale egiziani hanno raggiunto le diecimila ore di volo

Prossimo articolo

Il Canada valuta l’acquisto dei P-8 Poseidon

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie