giovedì, Agosto 5, 2021

Continua la saga del nuovo caccia canadese

-

Continua la saga del nuovo caccia canadese; anche Boeing partecipa con il suo Super Hornet alla gara canadese volta alla scelta del nuovo caccia. Infatti, il prescelto dovrà sostituire gli obsoleti ed ormai tecnicamente arrivati CF-18 Hornet. A suo tempo a partire dal 1983, entrarono in servizio con la RCAF ben 138 Boeing CF-18 (o CF-188) Hornet, in sostituzione dei vecchi CF-104 e CF-101 ancora operativi.

Peraltro, la posizione di Boeing è stata oggetto di “crisi” tra Stati Uniti e Canada a causa dei dazi imposti al gruppo aerospaziale Bombardier da parte dell’Amm.ne Trump. In risposta a tali dazi, le autorità canadesi hanno alzato a loro volta barriere doganali salatissime nei confronti di Boeing.

CF-18 Hornet

Il pasticcio F-35

Come è noto, l’attuale gara si trascina da anni tra ripensamenti, modifiche dei requisiti, con la questione della partecipazione canadese al programma F-35 ancora non del tutto chiara. Infatti, nel 2002 Ottawa entrò nel programma F-35 come partner Tier 3 con la previsione di acquistare 65 apparecchi. Ma la questione dell’acquisto dei Lightning è divenuta terreno di scontro aperto tra il Partito Conservatore ed il Partito Liberale di Trudeau.

Il Canada verso l'acquisto di 88 caccia F-35. Restano in corsa Gripen e Super Hornet F / A-18. Si ritirano dalla gara Eurofighter Typhoon e Rafale
Il modello del F-35A JSF per il Canada

L’acquisto degli Hornet australiani di seconda mano

In tutto questo marasma politico-giuridico-fiscale, il requisito tecnico-operativo della Royal Canadian Air Force è passato in secondo piano. L’Aeronautica di Ottawa ha dovuto far fronte ai problemi (irrisolvibili) dell’affaticata linea CF-18, immettendo in servizio una ventina di F/A-18 ex australiani. Tali aerei, oltre ad avere una vita operativa residua ridotta, montano anche strumentazione ed apparecchiature dedicate, non conformi a quelle in uso alla RCAF.

A21-12 McDonnell Douglas F-A-18A Hornet RAAF Purple Cobras Hornet Formation Aerobatic Team (8330025900).jpg
F/A-18 Hornet della RAAF

Infatti nelle fila della RAAF, i vecchi Hornet, in attesa di essere sostituiti dagli F-35A, sono stati rimpiazzati da 24 F/A-18E/F Super Hornet acquistati al posto degli obsoleti F-111, liberando una ventina di macchine ancora utilizzabili. Un’altra mezza dozzina di apparecchi non più in grado di volare è stata alienata per fornire parti di ricambio.

La posizione di Airbus e Dassault

Eurofighter Typhoon della RAF

A tutto ciò, si aggiunge la querelle tra Airbus/MoD britannico e Dassault che “accusano” Ottawa di aver emesso i requisiti di gara tagliati su misura per l’F-35. Tale programma è stato messo in discussione dal precedente Governo Trudeau a causa dei costi, ma, tutt’ora, è attiva la partecipazione delle aziende canadesi in qualità di fornitrici.

Dassault Rafale

Di fatto, Airbus e Dassault hanno deciso di ritirare, rispettivamente, Typhoon e Rafale dalla competizione canadese, lasciando campo libero al Lockheed Martin F-35.

Boeing e Saab

Boeing F/A-18 E/F Super Hornet

Peraltro, Boeing ha deciso di partecipare alla gara, sostenendo che il suo Super Hornet è in grado di rispondere perfettamente ai requisiti canadesi e di essere inserito nella rete di scoperta/comando e controllo NORAD.

Quale terzo incomodo rimane Saab che intende proporre la versione E/F del suo Gripen, aereo completamente diverso dal Super Hornet e dal F-35. Da notare che Boeing e Saab sono alleate e socie nel programma T-X trainer jet avanzato dell’USAF.

Saab Gripen

Valore della gara e numeri in gioco

La competizione per 88 velivoli – sempre se sarà tale- si aprirà nel 2020 con la presentazione delle offerte ufficiali da parte delle ditte concorrenti. Il valore della commessa è pari a 18 mld di dollari. Chiave di volta dell’assegnazione dell’appalto sarà la partecipazione dell’industria canadese alla costruzione ed al supporto tecnico/manutentivo nonché operativo della nuova linea caccia.

Ultime notizie

A sostegno del programma di modernizzazione della marina ellenica, Lockheed Martin ha stipulato accordi di collaborazione con i principali...
L'US Navy ha completato con successo il primo lancio di un AGM-88G Advanced Anti-Radiation Guided Missile Extended Range (AARGM-ER)...
BAE Systems. ha sviluppato una versione avanzata del suo kit di guida APKWS collaudato in combattimento che offre una maggiore distanza di colpo...
OJSC Il (parte di United Aircraft Corporation, UAC) è pronta a offrire un pacchetto di aggiornamenti per gli aerei...

Da leggere

Primo lancio per l’AGM-88G AARGM-ER

L'US Navy ha completato con successo il primo lancio...

Pod da ricognizione MS-110 per Taiwan

Il Ministero della Difesa Nazionale di Taiwan ha siglato...