Contratto per la manutenzione dei motori F135 degli F-35 Joint Strike Fighter

0
298

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha conferito a Pratt and Whitney Military Engines, appartenente a Raytheon Technologies Corporation un addendum del valore di circa 477 milioni di dollari ad un contratto già in essere.

Questo contratto prevede la fornitura di attività di supporto ricorrenti, compresa la manutenzione, le attività di programma comuni, la riparazione di componenti riparabili, l’invio di rappresentanti dell’assistenza sul campo, e ricambi comuni di rifornimento del motore F-135.

Il contratto riguarda tutte e tre le versioni del caccia bombardiere di quinta generazione Lockheed Maretin F-35, la A a decollo convenzionale, la B a decollo corto ed atterraggio verticale e la C lanciabile da catapulta a bordo di portaerei.

Le attività di manutenzione e supporto dei propulsori F135 saranno eseguite a favore dell’USAF ed Air National Guard, US Navy ed USMC, Paesi partecipanti al programma Joint Strike Fighter e clienti delle vendite militari estere (FMS). 

I lavori saranno eseguiti in vari siti industriali e basi aeree statunitensi nonché all’Estero a Brekstad in Norvegia, a Leeuwarden nei Paesi Bassi, a Cameri in Italia, a Williamtown nel Nuovo Galles del Sud in Australia ed a Iwakuni in Giappone.

La commessa dovrebbe essere completata entro il mese di maggio del 2022.

Il Naval Air Systems Command di Patuxent River ne Maryland è la stazione appaltante di riferimento di questo contratto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui