domenica, Dicembre 5, 2021

La sfida sottomarina per le infrastrutture digitali nel Mediterraneo

-

VENERDÌ 15 OTTOBRE, ORE 16.00 PALAZZO MARINA, LUNGOTEVERE DELLE NAVI

Il 97% del traffico internet e 10 miliardi di dollari di transazioni finanziarie giornaliere passano attraverso cavi sottomarini, per un totale di 1,2 milioni di chilometri di lunghezza. Questi dati dimostrano quanto le infrastrutture digitali sottomarine costituiscano una competizione geopolitica fondamentale per gli Stati.

Un tema che animerà l’evento “La sfida sottomarina per le infrastrutture digitali nel Mediterraneo”, che si terrà venerdì 15 ottobre, alle ore 16, presso il Palazzo della Marina e che rientra nel ciclo di incontri della dodicesima edizione del Festival della Diplomazia (13-22 ottobre).

Rischiamo di essere esclusi da questa partita. Come italiani, abbiamo un grande potenziale, ma al momento i paesi europei sembrano divisi” afferma il Segretario Generale del Festival Dott. Giorgio Bartolomucci. “Il nostro auspicio è che la competizione fra i grandi gruppi che dominano il mercato non metta a repentaglio il controllo sulla sicurezza dei dati e che l’Unione europea veda ridotto il proprio peso geopolitico nella regione mediterranea che merita”, conclude.

La rilevanza del dominio Underwater nelle dinamiche geo-economiche e geo-politiche globali moderne è assoluta. La rete di connessione tra diversi popoli e continenti si snoda lungo le rotte marittime e attraverso i fondali. In sostanza, la vita quotidiana sulla Terra – ed il suo futuro – passano sopra e sotto la superficie dei mari, soprattutto dove più numerosi sono gli attori e gli interessi in gioco” così commenta l’importanza del dominio “Underwater” il capo del Reparto Sommergibili della Marina militare, il contrammiraglio Andrea Petroni, che sarà tra i relatori dell’evento.

All’incontro interverranno anche Maurizio Mensi, Professore della Scuola Nazionale dell’Amministrazione e Luiss Guido Carli, direttore esecutivo del Centro MENA-OCSE (Centro di Formazione del programma di Governance per il Medio Oriente e Nord Africa dell’OCSE ), Arturo Varvelli, HeadRome Office dell’European Council of Foreign Relations (ECFR), autore del “Network effects: Europe’s digital sovereignty in the Mediterranean”, Elisabetta Romano, AD Telecom Sparkle, Diego Ciulli, Head of Government Affairs and Public Policy, Italy, Google, il Contrammiraglio Andrea Petroni, Capo reparto sommergibili – Stato Maggiore Marina Militare. Conclude: Francesco Zampieri, Coadiutore Strategia –  Istituto di Studi Militari Marittimi di Venezia. Modera: Francesco Bechis, giornalista di Formiche.

Sarà possibile seguire l’evento online su https://diplomacychannels.it/

Fonte Marina Militare Italiana- Ufficio Stampa

Immagine Ministero della Difesa

Ultime notizie

Le Commissioni Difesa e Bilancio di Camera e Senato hanno espresso parere favorevole al programma pluriennale di ammodernamento e rinnovamento...
Le Forze Armate Serbe acquisteranno nuovi sistemi di difesa aerea Pantsir-S2 di fabbricazione russa. Questo è quanto annunciato dal Ministro...
La Defense Logistics Agency (DLA) ha stipulato un'opzione contrattuale da 316 milioni di dollari per i moduli GPS (M-Code...
Alla presenza del Ministro della Difesa di Ankara, Hulusi Akar, il cannone 76/62 prodotto dall'azienda turca MKE ha effettuato...

Da leggere