giovedì, Febbraio 2, 2023

Corso di recupero per F-35 incidentati con un F-35 radiato

Il 388th Maintenance Group dell’Unites States Air Force ha recentemente ospitato un corso di recupero primo nel suo genere utilizzando un F-35A Lightning II appena ritirato e ora riassemblato.  

Il corso di cinque giorni per il recupero di aeromobili danneggiati dell’F-35 includeva 29 specialisti provenienti da tutto il programma F-35 comprese nazioni partner. La formazione ha riguardato come gestire diversi scenari in modo sicuro ed efficace, come un carrello anteriore crollato, l’estrazione del pilota e il sollevamento dell’aeromobile.

“Questa formazione è inestimabile non solo per le nostre forze armate statunitensi, ma anche per i nostri paesi partner che utilizzano l’F-35”, ha affermato il sergente maggiore. Andrew Wilkow, istruttore e uno degli ideatori del corso. “Purtroppo, si verificano incidenti occasionali, che richiedono la presenza di personale adeguatamente formato sulle procedure di recupero e su come svolgere in sicurezza questi compiti”.

L’addestramento per questi tipi di scenari “caso peggiore” richiede un velivolo che può essere un po’ maltrattato.

“È semplicemente impossibile sollevare un jet operativo con una gru, far crollare il carrello di atterraggio anteriore e quindi appoggiare il muso dell’aereo a terra senza rischi significativi di danneggiarlo”, ha affermato Wilkow. “La formazione pratica e nel mondo reale può essere realizzata al meglio utilizzando una cellula dimostrativa vera”.   

Il 388th Maintenance Group insieme all’F-35 Joint Program Office ha ricostruito un F-35 che era stato messo fuori servizio a giugno.

Il jet utilizzato proveniva da un’altra unità e ha subito un incendio al motore durante l’avvio mentre era assegnato temporaneamente alla base aerea di Mountain Home AFB, Idaho, nel 2016. Dopo l’incidente, l’aereo è stato trasportato a Hill AFB per una possibile riparazione, dove alla fine è stata presa la decisione di radiarlo a causa degli ingenti danni e dei pesanti costi di riparazione.

Dopo che è stata presa la decisione di trasformare l’aereo in una piattaforma di addestramento F-35 per CDDAR, il 388th Maintenance Group è stato in grado di rimontare la maggior parte della cellula entro tre settimane con attrezzature, parti e strumenti del Joint Program Office e del 309th Aircraft Gruppo di manutenzione con l’ALC Ogden.

“Il jet era stato smontato quindi abbiamo impiegato tre giorni per controllare le parti prima che fosse trasportato in un hangar per la ricostruzione”, ha detto Wilkow.

“Il feedback delle persone che hanno frequentato il primo corso è stato estremamente positivo e riconoscente per il fatto che ora esiste un corso che offre un’opportunità pratica per il recupero dall’incidente dell’F-35”, ha affermato Dan Santos con l’F-35 JPO. “Questo corso sarà estremamente utile per preparare i soccorritori di emergenza F-35 a rispondere a un incidente”.

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI