CUAS Gladius per l’artiglieria polacca

0
57

Il Ministro della Difesa Nazionale Mariusz Błaszczak ha approvato il contratto per la fornitura di sistemi di ricerca e attacco a pilotaggio remoto CUAS Gladius.

E’ prevista la consegna di 4 moduli batteria per sistemi di ricerca e attacco CUAS Gladius.

Il sistema Gladius prevede l’impiego dei droni FT-5 dotati di teste optoelettroniche che consentono la registrazione dell’immagine, sia alla luce del giorno chE con l’uso della termografia; i bersagli così individuati sono attaccati dalle loitering munitions di cui l’Esercito Polacco si sta dotando in diverse centinaia di esemplari.

I sistemi Gladius andranno ad armare i Reggimenti d’Artiglieria dislocati nelle regioni orientali della Polonia e saranno integrati con il sistema di controllo del fuoco TOPAZ utilizzato dalle Forze Armate.

Il relativo contratto è stato siglato dal Ministero del Tesoro dello Stato, rappresentato dall’Agenzia degli Armamenti e da WB Electronics SA. che produce i sistemi Gladius.

Le consegne dei sistemi Gladius avverranno nel corso del presente anno insieme a pacchetti di formazione e logistica associata. 

Il modulo alimentato a batteria includerà: lanciatori, veicoli di comando, munizioni e manutenzione ed uno stock di veicoli aerei senza pilota.

Foto WB Group e Ministero della Difesa Nazionale Polacca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui