Diehl Defence ed HENSOLDT potenziano il sistema da difesa aerea IRIS-T SLM anche in vista della possibile adozione da parte tedesca

0
142

Diehl Defence e HENSOLDT hanno concordato di intensificare la loro cooperazione nel campo della difesa aerea a terra. Sulla base di collaudati sistemi congiunti attualmente in produzione e che possono essere consegnati con breve preavviso, le due società intendono offrire prodotti di prima classe per la difesa contro le minacce missilistiche. Questi sistemi di difesa aerea utilizzano le ultime tecnologie, offrendo così un potenziale difensivo anche contro minacce nuove ed emergenti. Le aziende possono così dare un contributo per affrontare la mutata situazione di minaccia per la Germania e in Europa.

Diehl Defence e HENSOLDT lavorano già insieme nel campo dei sistemi di difesa aerea a terra. Nel suo sistema a medio raggio IRIS-T SLM, Diehl Defence ha integrato il software standard di gestione della battaglia IBMS-FC di Airbus, nonché i radar attivi e passivi di HENSOLDT, li ha trasferiti alla produzione in serie e li ha già consegnati a un cliente estero. I missili IRIS-T SLM fanno parte della famiglia di prodotti IRIS-T di Diehl Defence.

IRIS-T SLM può essere integrato da elementi della versione a corto raggio IRIS-T SLS, già sotto contratto in diversi paesi europei e in uso operativo in Svezia, al fine di soddisfare anche i requisiti per i cosiddetti short-range protezione a corto raggio e a corto raggio (NNbS). A tal fine, Diehl Defence ha già presentato una variante ulteriormente sviluppata che è ora sotto contratto al di fuori della NATO ed è in fase di attuazione. Ciò fornisce un portafoglio di prodotti in grado di soddisfare le esigenze della difesa aerea tedesca.

La cooperazione tra Diehl Defence e HENSOLDT nell’ambito di IRIS-T SLM coinvolge il radar multifunzionale TRML-4D e il radar passivo opzionale Twinvis, oltre al lanciatore con missili e al centro di comando. IRIS-T SLM fornisce già una protezione altamente efficace contro aerei, elicotteri, missili e droni nemici e, a differenza delle soluzioni discusse in alternativa, soddisfa tutti i requisiti di portata e prestazioni.

Sulla base della loro cooperazione in un programma di esportazione congiunto, Diehl Defence e HENSOLDT stanno ora approfondendo la loro cooperazione, tenendo conto della situazione di minaccia in Germania. I progetti congiunti per altri clienti di Diehl Defence con altri partner in altri Paesi rimangono inalterati.

In vista delle minacce di missili e razzi, in futuro saranno necessari nuovi sistemi di difesa aerea per proteggere il territorio della Repubblica Federale di Germania nel quadro della difesa aerea integrata della NATO. Ciò richiede l’equipaggiamento con sistemi di difesa aerea a terra, i cui missili intercettori hanno una portata di 40 km e possono ingaggiare bersagli fino a un’altitudine di 20 km. Inoltre, sarà raggiunta una protezione a 360°, che terrà conto anche degli attacchi con missili da crociera. Altrettanto essenziale è la piena interoperabilità con l’attuale architettura di difesa aerea integrata nella NATO.

Un aggiornamento delle prestazioni del sistema IRIS-T SLM esistente sotto forma di IRIS-T SLX è in fase di sviluppo presso Diehl Defence e HENSOLDT per integrare il sistema di difesa aerea esistente fornendo una maggiore portata (fino a 80 km) e copertura dell’altitudine (fino a 30 km) contro bersagli aerei per migliorare i tempi di risposta e di allerta.

Le soluzioni congiunte di Diehl Defence e HENSOLDT possono essere messe a disposizione del cliente tedesco a partire dal terzo trimestre del 2022 se verrà presa presto una decisione di approvvigionamento. Si tratta di prodotti che, in quanto sistemi puramente tedeschi, non si basano su tecnologia straniera e quindi offrono il massimo grado di ammissibilità e certificabilità per il funzionamento in Germania e, inoltre, la massima sicurezza di fornitura possibile. Allo stesso tempo, viene garantita la piena interoperabilità con l’architettura di difesa aerea integrata nella NATO.

Helmut Rauch, CEO di Diehl Defence, ha dichiarato: “Sono lieto di poter ottimizzare ulteriormente i nostri sistemi di difesa aerea esistenti attraverso una collaborazione più intensa con HENSOLDT per fornire soluzioni per nuove situazioni di minaccia“.

Thomas Müller, CEO di HENSOLDT, ha dichiarato: “Uniamo le competenze di due aziende high-tech i cui prodotti sono considerati un punto di riferimento in tutto il mondo. I nostri sistemi sviluppati congiuntamente non hanno motivo di temere il confronto internazionale e garantiscono un accesso illimitato alle tecnologie chiave nazionali“.

Fonte HENSOLDT

Foto Diehl Defence via HENSOLDT

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui