venerdì, Luglio 30, 2021

Dipendenti Airbus licenziati per aver spiato l’Esercito tedesco

-

Il colosso europeo Airbus ha licenziato sedici dei suoi dipendenti, tra cui un capo dipartimento, con l’accusa di aver sottratto documenti classificati riguardanti alcuni progetti dell’Esercito tedesco.

Il caso è partito durante l’autunno del 2018 quando un dipendente di Airbus chiese ai suoi superiori e all’ufficio legale se lui aveva l’autorizzazione all’ accesso a un documento classificato che aveva appena ricevuto. Apriti cielo, divenne chiaro che c’era un problema: alcuni documenti classificati erano in posti dove non avrebbero dovuto essere.

Il colosso europeo ha quindi iniziato una indagine interna vastissima analizzando oltre 1,5 milioni tra documenti e “interrogatori”. Inizialmente erano 90 le persone messe sotto investigazione per aver ottenuto in modo illegale documenti confidenziali, inclusi alcuni dati riguardando i contratti con il Bundeswehr come quello per i sistemi di comunicazione per i soldati. I sedici dipendenti individuati, accusati di “appropriazione indebita” e “abuso”, lavoravano nel Communications, Intelligence and Security (CIS) di Monaco, una delle quattro branche in cui è divisa Airbus Defence and Space, specializzata nella sicurezza informatica.

Alcuni dei nostri dipendenti avevano dei documenti che non avrebbero dovuto avere

Fonte dell’azienda

Il Bundeswehr, venuto a conoscenza della cosa, ha immediatamente intrapreso una misura disciplinare nei confronti di un militare.

Non è ancora chiaro come i sospettati siano riusciti a entrare in possesso dei documenti classificati e sopratutto quale fosse il loro scopo. Una ipotesi è che i documenti ottenuti sarebbero serviti per rafforzare la leadership di Airbus nei contratti futuri di Berlino oppure sarebbero stati passati/venduti a terze società.

Il colosso aeronautico europeo si è limitato a fornire le solite dichiarazioni di circostanza “stiamo conducendo una indagine interna con il supporto di uno studio legale esterno” e “l’azienda collabora pienamente con le autorità per risolvere il problema”.

I pubblici ministeri hanno assicurato che nessun documento “segreto” è stato oggetto di spionaggio e Airbus ha intrapreso una azione “preliminare” licenziando sedici dipendenti.

Le reazione tedesca

I Verdi, mediante il portavoce per la policy della Difesa Tobias Lindner, hanno aspramente criticato lo scandalo:

Normalmente, a una azienda sarebbe ora vietato aggiudicarsi contratti statali

Tobias Lindner

Alcuni parlamentari tedeschi, che sono stati informati sulla questione a settembre, hanno sostenuto che Airbus non può più godere della fiducia del governo tedesco.

Ultime notizie

“Le manifestazioni climatiche estreme ci dicono che i temi ambientali sono di grande attualità e rilevanza e rientrano anche...
HENSOLDT è stata incaricata dall'autorità di approvvigionamento tedesca BAAINBw di avviare gli studi sulla modernizzazione ed il miglioramento delle...
Lo scorso 27 luglio, a Kiel in Germania, Thyssenkrupp Marine Systems ha provveduto a consegnare ufficialmente alla Marina Israeliana...
La Marina Militare di Taiwan ha ricevuto la prima corvetta classe Tuo Chiang, la ROCS Ta Chiang (PGG-619).In realtà...

Da leggere

Nuove navi per prove ed esperienze per la Bundeswehr

L'Ufficio federale per le apparecchiature, la tecnologia dell'informazione e...

Consorzio PGZ-Miecznik per tre fregate per la Marina polacca

Il consorzio PGZ-Miecznik si è aggiudicato il contratto per...