Due nuovi hangar ultraleggeri per l’Aeronautica Militare Italiana

0
319

Lo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Italiana ha dato mandato alla Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità di avviare l’iter tecnico-amministrativo per l’acquisizione di due specifici Hangar tipo MS09 BLOCK 2019 e del relativo supporto logistico.

Detta acquisizione rientra nell’ambito del programma di potenziamento delle capacità Air Combat Service Support, con particolare riferimento al soddisfacimento dell’esigenza di ricovero/protezione dei velivoli Combat dell’Aeronautica Militare in operazioni ed esercitazioni, anche in ambiente degradato.

L’acquisizione dei sistemi in parola risponde al principio di preservare la “comunanza logistica” in quanto, a fronte di precedenti provvedimenti, l’Aeronautica Militare ne ha già acquisito e ne ha in carico 17 esemplari di questi hangar.

Inoltre, il personale tecnico della Forza Armata è già in possesso delle necessarie qualifiche per l’effettuazione delle attività manutentive necessarie al mantenimento in esercizio degli hangar in questione.

La Saab Barracuda AB è la ditta produttrice dei sistemi oggetto di acquisizione e ne detiene i diritti di ingegneria, manutenzione e/o vendita di parti di ricambio.

L’acquisizione del detto materiale sarà finalizzata a seguito di Procedura Negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara con la ditta Saab Barracuda AB.

Il programma ha la copertura finanziaria assicurata di euro 2.140.000,00 di cui 1.070.000,00 per l’Esercizio Finanziario 2022 e gli altri 1.070.000,00 stanziati nel Esercizio Finanziario 2023.

L’acquisizione di tali hangar è determinata dal motivo che la scelta di prodotti differenti da quelli Saab comporterebbe “incompatibilita’ o difficolta’ tecniche sproporzionate”.

In particolare, si determinerebbe la perdita delle possibilità offerte dalla modularità di montaggio nonché di esercizio dei sistemi in acquisizione con quelli già in servizio; inoltre, si determinerebbe la necessità di avviare onerosi processi di addestramento del personale che, oltre comportare un dispendio finanziario, lo renderebbero indisponibile per compiti di istituto; infine, determinerebbe la necessità di acquisire parti di ricambio specifiche del nuovo prodotto necessarie per il supporto, non godendo della possibilità di fruire delle parti già approvvigionate dall’Amministrazione Difesa.

Pertanto, l’acquisizione del materiale Saab Barracuda garantisce la continuità ed il potenziamento della capacità Air Combat Service Support, sia in teatro operativo che in esercitazione, dei Reparti di Volo dell’Aeronautica Militare.

Foto Saab Barracuda AB

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui