L’Australia vuole acquistare elicotteri MH-60R

0
275

l Dipartimento di Stato di Washington ha approvato una possibile vendita militare straniera (FMS) al Governo Australiano di elicotteri multi-missione MH-60R e servizi di difesa correlati e attrezzature correlate per un costo stimato di $ 985 milioni. La Defense Security Cooperation
Agency ha consegnato la certificazione richiesta notificando al Congresso questa possibile vendita.

Il governo australiano ha richiesto tra l’altro l’acquisto di dodici elicotteri MH-60R Multi-Mission con trenta motori T-700-GE-401C di cui 24 installati e 6 di scorta.

La fornitura richiesta prevede anche dodici radar multimodali APS-153(V) (installati), dodici sistemi di puntamento multispettrale AN/AAS-44C(V)(installati), trentaquattro sistemi di posizionamento globale integrato /servizio di posizionamento preciso (GPS/PPS)/sistemi di navigazione inerziale (EGI) con modulo di disponibilità selettiva /anti-spoofing (SAASM) (di cui 24 installati, e 10 di ricambio) e venti Link 16 Multifunzionali.

E’ prevista la predisposizione per dodici sonar aerotrasportati a bassa frequenza (ALFS), mentre saranno installati diciotto sistemi di allarme missilistico AN/AAR-47 (6 di scorta), diciotto AN/ALE-47 Dispenser di chaff e flare, contromisure elettroniche (6 di scorta), dodici AN/ALQ-210 Electronic Support Measures (ESM) Systems (installati).

A livello di armamento sono previsti ventiquattro lanciamissili M299 e dodici disposizioni per aeromobili GAU-21 Crew Served Guns (installati, inclusi adattatori per velivolo, contenitori per munizioni e altri accessori)

Sono stati richiesti anche parti di ricambio, servizi di supporto tecnico e logistico, addestramento, pubblicazioni tecniche e documentazione.

Questa proposta di vendita migliorerà la capacità dell’Australia di svolgere missioni di guerra anti-superficie e anti-sommergibile insieme alla capacità di svolgere missioni secondarie tra cui rifornimento verticale, ricerca e salvataggio e ritrasmissione delle comunicazioni. L’Australia utilizzerà la capacità potenziata come deterrente per le minacce regionali e per rafforzare la difesa della propria patria.

Il principale appaltatore statunitense sarà Lockheed Martin Rotary e Mission Systems (Sikorsky) e non sono noti accordi di compensazione proposti in relazione a questa potenziale vendita.

Fonte Defense Security Cooperation Agency (DSCA)

Foto Lockheed Martin/Sikorsky

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui