lunedì, Ottobre 25, 2021

Entra in funzione Cerbere struttura addestrativa di simulazione avanzata del Armée de Terre

-

La Direzione Generale degli Armamenti (DGA) ha consegnato in data 30 novembre 2020 la prima capacità del sistema Cerbere o Centres d’entraînement représentatifs des espaces de bataille et de restitution des engagements (Centri di addestramento rappresentativi degli spazi di battaglia e risposta al combattimento). Tale struttura è destinata a rendere sempre più realistico l’addestramento delle unità operative del Armée de Terre sul campo di battaglia.

Struttura avanzata per l’addestramento

Il Cenzub, il centro urbano di addestramento al combattimento dell’Esercito, situato a Sissonne (Aisne) ora consente l’addestramento di un sottogruppo di armi combinato (SGTIA – equivalente ad una compagnia di fanteria o squadrone di cavalleria rinforzato con elementi provenienti da altre Armi) di fronte a una forza nemica.

Cerbere è un sistema di simulazione avanzato che consente di addestrare un SGTIA e di valutare la capacità di essere coinvolti in operazioni, nelle condizioni più prossime alle reali, rappresentando tutte le capacità di combattimento offerte dal programma Scorpion.

La piena capacità del sistema di formazione di tre SGTIA per esercitazioni è prevista per essere dispiegata nei due centri di formazione nazionali in aree aperte e nelle aree urbane, il Centac de Mailly-le-Camp (Aube) e il Cenzub de Sissonne (Aisne), entro il 2023 secondo la Legge sulla Programmazione Militare 2019-2025.

Il contratto per il programma Cerbere è stato notificato dalla DGA al gruppo industriale composto da Thales e RUAG Defence France in data 30 dicembre 2016.

Addestramento dei SGTIA

Nel 2023, grazie a Cerbere, Centac e Cenzub potranno formare ciascuna contemporaneamente tre SGTIA dotate di strumenti di simulazione e sensori di monitoraggio dell’azione, rispettivamente su un’area aperta di 120 km2 e su un’area urbana rappresentativa. di un comune di 3.000 abitanti. 

Le rotazioni di addestramento di 96 ore posizioneranno gli SGTIA in situazioni di combattimento con armi combinate realistiche contro un avversario che può coprire diversi tipi di scenari, che vanno dalla forza asimmetrica allo scontro ad alta intensità contro un nemico organizzato e capace. attrezzature avanzate. Fino 1000 uomini e 250 veicoli potranno così addestrarsi senza interruzioni durante un’intensa sequenza di combattimenti per mettere alla prova uomini ed equipaggiamento.

L’Esercito avrà così una capacità di formazione e valutazione di 120 SGTIA l’anno, contribuendo direttamente a rafforzare la loro preparazione per l’impiego nelle operazioni.

Caratteristiche di Cerbere

Cerbere permette di preparare, condurre, animare e analizzare esercitazioni SGTIA.

Infatti, prepara per le esercitazioni gli STGIA, grazie alle funzionalità di gestione logistica degli apparati di Cerbere, equipaggiando le unità all’inizio dell’esercitazione (equipaggiamento di combattenti e veicoli con simulatori di tiro da combattimento e sistemi di geolocalizzazione Cerbere).

Grazie alla geolocalizzazione di tutti gli attori sul campo (anche all’interno degli edifici) e alla registrazione di reti radio tattiche, gli istruttori hanno un monitoraggio dettagliato in tempo reale delle esercitazioni di addestramento implementando tutte le capacità operative disponibile per le unità in addestramento.

Cerbere garantisce stremo realismo grazie all’integrazione di simulatori di fuoco da combattimento (inclusa una nuova generazione di armi come fucili d’assalto e mitragliatrici leggere) con funzioni per la simulazione del fuoco di artiglieria, mine o IED e funzioni di animazione sonora e visiva del campo di battaglia in ​​un ambiente estremamente realistico.

Benefici di Cerbere

Essendo uno strumento addestrativo innovativo, Cerbere consente agli istruttori del centro di beneficiare di strumenti di analisi ad alte prestazioni per le manovre e gli eventi delle unità. E’ pertanto possibile illustrare le loro analisi post-azione, a beneficio dei comandanti delle unità addestrate.

Un char Leclerc du 501e RCC en progression durant un exercice.

Cerbere sarà lo strumento per l’addestramento tattico a terra delle unità Scorpion, sarà interfacciato con SICS per il 2023 e sarà predisposto per ospitare Contact. 

Fonte e foto DGA-Armée de Terre

Ultime notizie

Domenica 24 ottobre è stato lanciato dal Guiana Space Center di Kourou con successo il primo satellite militare per...
Nei prossimi mesi Israele ha intenzione di richiedere agli Stati Uniti d'America l'autorizzazione all'acquisto delle nuove bombe GBU-72 Advanced...
Un capitano del Bundeswehr di 32 anni, specializzato in IED, è stato trovato in possesso di materiale radioattivo, documenti...
di Angelo TIBERI Ufficiale (in cong.) del Corpo dei Granatieri Cultore di Ordinamento dell’Esercito Italiano e delle Politiche di Difesa e...

Da leggere

Capacità antimissile e difesa aerea avanzata per le Forze Armate Italiane

Nella terza decade del mese di settembre sono approdati...

Loitering Munition Hero-30 per le Forze Speciali italiane

Le Forze Speciali italiane, per scopi di difesa in...