martedì, Gennaio 31, 2023

Entra in servizio con la Marina Tedesca la fregata “Rheinland-Pfalz

Oggi, la Marina Tedesca immette in servizio la fregata “Rheinland-Pfalz”, l’ultima delle quattro fregate della classe F125 Baden-Württemberg a Wilhelmshaven.

La “Rheinland-Pfalz” completa la flottiglia fregate F125 oltre al “Baden-Württemberg”, “Nordrhein- Westphalen” e “Sassonia-Anhalt”.

Come nave all’avanguardia e durevole, la fregata può rimanere nell’area di operazione per un massimo di due anni, indipendentemente dal porto di origine, e, pertanto, aumentare le prestazioni della flotta.

Inoltre, grazie all’elevato grado di automazione, l’approccio del personale è ridotto di quasi la metà rispetto alle fregate delle classe precedenti.

Il compito principale delle fregate classe “Baden-Württemberg” sono la sorveglianza marittima nelle regioni di crisi ed il sostegno alle Forze Speciali dal mare.

Destinate ad un uso intensivo, le fregate classe F125 sono in grado di operare a forte distanza dalle basi in patria per un massimo di due anni con 5.000 ore di funzionamento.

L’intervallo tra le ispezioni per le navi da guerra è previsto in cinque anni e otto mesi; si tratta quasi di un raddoppio del tempo di funzionamento e di un quadruplicamento degli intervalli di manutenzione rispetto alle precedenti fregate della Marina Militare.

Le ridotte esigenze di manutenzione, unite all’automazione ed alla digitalizzazione a bordo delle navi, consentono di ridurre l’organico dell’equipaggio a 126 marinai sulle fregate della classe Baden-Württemberg che hanno la possibilità di imbarcare altri 70 uomini tra fucilieri di marina, operatori delle Forze Speciali e reparto di volo.

Gli equipaggi sono turnati ogni quattro mesi; ogni fregata ha un doppio equipaggio per cui il totale degli equipaggi è di otto per le quattro fregate F125.

Le “Baden-Württemberg” dislocano 7.200 tonnellate, sono lunghe poco meno di 150 metri, larghe 18,8 metri ed hanno un pescaggio di appena 5,4 metri.

La propulsione di queste fregate è del tipo CODLAG (COmbined Diesel eLectric And Gas) su una turbina a gas LM-2500 da 20 MW, 4 motori diesel MTU 20V 4000 M53B da 3.015 kW e 2 motori elettrici Siemens da 4.500 kW ciascuno per una potenza complessiva di 31.600 kW che lavorano su due assi/eliche per un velocità massima di 28 nodi; a prua è presente anche un’elica di manovra.

L’armamento è costituito da un cannone Leonardo (OTO Melara) 127/62 mm Lightweight LCG in grado di tirare il munizionamento a guida di precisione Vulcano, 2 sistemi automatici da 27 mm MLG, 5 impianti a controllo remotizzato HITROLE N con mitragliatrice pesante da 12,7 mm, 2 lanciatori quadrupli per missili antinave RGM-84 Harpoon che saranno sostituiti da sistemi missilistici RBS 15 Mk 3 o NSM entrambi in grado di colpire obbiettivi costieri, 2 sistemi missilistici per la difesa antiaerea/di punto RIM-116 RAM a 21 celle, più un sistema di inganni MASS.

Le fregate classe F125 imbarcano due elicotteri medi-leggeri Lynx Mk88A ma opereranno con due elicotteri NH90 NTH Sea Lion e/o NH90 MRFH Sea Tiger e con UAV del tipo rotorcraft come il Sea Falcon (UMS Skeldar V-200) ed hanno quattro grandi gommoni rigidi del Model Buster che hanno un’autonomia di circa 130 chilometri e trasportano ciascuno un massimo di 15 passeggeri con velocità massima fino a 40 nodi. 

Come suite elettronica sono dotate di un radar multifunzione TRS-3D/NR con portata superiore a 250 km e capacità di tracciamento di oltre 1.500 bersagli, 2 radar di navigazione, un sonar di rilevamento subacqueo, un sistema da guerra elettronica KORA-18, un sistema di sorveglianza di bersagli elettro ottiico e infrarossi MSP 600 ed un sistema di inseguimento dei bersagli ad infrarossi SIMONE.

Fonte Marina Tedesca-Centro Stampa ed Informazione

Foto Thyssenkrupp Marine Systems

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI