fbpx

Entra nel vivo il programma AUKUS per i nuovi sottomarini di attacco a propulsione nucleare

Il Governo Australiano ha selezionato BAE Systems ed ASC Pty Ltd per costruire la nuova flotta australiana di sottomarini nucleari nell’ultimo significativo sviluppo del patto di sicurezza trilaterale AUKUS tra Stati Uniti, Regno Unito ed Australia.

Il vice Primo Ministro australiano, Richard Marles, ed il Segretario alla Difesa britannico, Grant Shapps, hanno annunciato la notizia in Australia, segnando il prossimo passo nel percorso verso la costruzione e la gestione dei nuovi sottomarini d’attacco a propulsione nucleare.

In base all’accordo AUKUS, l’Australia e il Regno Unito gestiranno un sottomarino comune del futuro, che incorporerà la tecnologia di tutte e tre le nazioni, basato sul progetto di nuova generazione del Regno Unito di cui BAE Systems è leader.

BAE Systems e ASC Pty Ltd uniranno ora le loro competenze, competenze e capacità complementari nell’ambito di un accordo di collaborazione in Australia, che porterà, infine, alla creazione di una joint venture destinata a durare a lungo.

Nel Regno Unito gli SSN-AUKUS saranno i sottomarini d’attacco più grandi, potenti e avanzati che la Royal Navy abbia mai avuto ed inizieranno a sostituire la classe Astute, che BAE Systems sta costruendo nel suo sito a Barrow-in-Furness, nel nord-ovest dell’Inghilterra, a partire dalla fine degli anni ’30.

L’Australia prevede che la consegna del suo primo sottomarino SSN-AUKUS avvenga agli inizi degli anni ’40.

Ad ottobre scorso il Ministero della Difesa del Regno Unito (UK MoD) ha assegnato a BAE Systems quasi 4 miliardi di sterline per la fase successiva del programma SSN-AUKUS. Il finanziamento copre il lavoro di sviluppo fino al 2028, consentendo a BAE Systems di portare avanti la fase di progettazione dettagliata del programma e di procurarsi articoli a lungo termine.

Inoltre, il contratto finanzia importanti investimenti infrastrutturali a Barrow, che permetteranno di raddoppiare le strutture del sito le cui dimensioni passeranno dagli attuali 80.000 a 160.000 m2 entro la fine degli anni ’30, come parte di un programma multimiliardario, e di supportare continue assunzioni di personale per sostenere l’impegno nazionale nel settore dello sviluppo e costruzione dei sottomarini.

Da parte sua BAE Systems ha già aumentato la forza lavoro nella costruzione dei sottomarini nel Regno Unito a 13.500 persone con l’intenzione di crescere fino a circa 17.000 dipendenti al suo apice per supportare il programma SSN-AUKUS nel Regno Unito, nonché i programmi Astute e Dreadnought, fornendo un significativo impulso occupazionale alla regione.

BAE Systems è il partner a lungo termine del Regno Unito nella costruzione di sottomarini ed apporta la sua esperienza fondamentale nella costruzione di sottomarini a propulsione nucleare e proprietà intellettuale.

Il coinvolgimento di BAE Systems in Australia garantisce un collegamento integrale tra la progettazione SSN-AUKUS guidata da BAE Systems nel Regno Unito e lo sviluppo e la maturazione della strategia di costruzione australiana.

BAE Systems ha già consegnato cinque dei sette sottomarini d’attacco classe Astute alla Royal Navy, con i restanti due battelli che sono in fase avanzata di costruzione presso il cantiere navale a Barrow-in-Furness.

Infine, la società ha in corso la progettazione e la costruzione del sottomarino lanciamissili di nuova generazione della Royal Navy, il futuro HMS Dreadnought, il primo di quattro nuovi SSBN che manterranno integre le capacità di deterrenza nucleare del Regno Unito.

Fonte ed immagine @BAE Systems

Articolo precedente

Contratto a Saab e GKN Aerospace per gli studi sul concetto dei futuri caccia svedesi

Prossimo articolo

BAE Systems Hägglunds ammoderna i CV90 danesi

Latest from Blog

M-346FA alla Nigeria

L’Aeroanutica della Nigeria (Nigerian Air Force o NAF) ha confermato ufficialmente che riceverà 24 caccia bombardieri leggeri/addestratori avanzati M-346FA prodotti da Leonardo…

Ultime notizie